ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 11:05 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXIX - Numero 5/2011 - MAGGIO 2011

Studi e ricerche

Il WSC prevede una carenza di contenitori in vista dell'alta stagione marittima

Il WSC (World Shipping Council) avvisa che i ridotti livelli di produzione dei contenitori nel 2009 e nel 2010 comporteranno conseguenze sull'offerta di box di quest'anno, specialmente in occasione dell'imminente alta stagione.

I prezzi dei container nuovi sono alti come mai lo sono stati in passato, dal momento che si dice che eccedano i 3.000 dollari USA per TEU, ed il WSC aggiunge che quando la domanda di box cresce, altrettanto fanno i prezzi.

Il WSC ha dichiarato che caricatori e vettori avrebbero bisogno di implementare meglio la programmazione e la previsione al fine di gestire il proprio percorso attraverso tale carenza.

“La flotta containerizzata subirà una contrazione nel 2011, dal momento che ogni TEU disponibile dovrà movimentare più carichi di quanto non abbia mai fatto”.

Il WSC ritiene che quest'anno dovrebbero essere consegnati circa 3,5 milioni di TEU di nuovi contenitori.

Tuttavia, si tratta di quasi 1,8 milioni di TEU in meno rispetto a quelli che saranno richiesti dalle linee di navigazione containerizzate di tutto il mondo nel 2011.

“Anche se ci sono state più ordinazioni preventive da parte delle ditte, è improbabile che i produttori possano fabbricare più di 4-4,5 milioni di TEU nel 2011” afferma il WSC, aggiungendo che allo scopo di realizzare più container i produttori dovrebbero effettuare investimenti finalizzati all'espansione delle linee di produzione”.

Inoltre, a detta del WSC, l'implementazione delle iniziative di lenta navigazione potrebbe comportare per i servizi l'esigenza di qualcosa come 1,4 milioni di container aggiuntivi.

Il WSC afferma che il terremoto ed il susseguente tsunami in Giappone quest'anno ha comportato la perdita di circa un milione di TEU.

A suo dire, il rinvio di qualche rottamazione di contenitori quest'anno potrebbe bilanciare un po' della carenza prevista, ma solamente nell'ordine di 415.000 TEU.

“La riduzione del tempo di trattenimento dei contenitori da parte dei caricatori contribuirebbe ad incrementare l'efficiente utilizzazione dell'attuale flotta containerizzata” dichiara il WSC.

“La precisa esecuzione dei programmi di riposizionamento dei container vuoti e la riduzione dei tempi morti dei container sia pieni che vuoti metterà in grado un numero maggiore di spedizioni containerizzate di essere movimentate con lo stesso quantitativo di TEU nella flotta di contenitori”.
(da: cargosystems.net, 19.05.2011)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail