ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08:23 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 16 MARZO 2012

Trasporto intermodale

La Kombiverkehr incrementa i traffici

La Kombiverkehr KG, con sede a Francoforte, ha incrementato l'anno scorso i propri traffici ferroviari del 4,2% per 972.000 consegne camionistiche, equivalenti a 1.945 milioni di TEU.

La maggior parte della crescita è derivata da tratte internazionali.

L'amministratore delegato Robert Breuhahn fa notare: “I nostri volumi in Germania stanno aumentando regolarmente, ma la Kombiverkehr ha tratto principalmente vantaggio dalla linea di tendenza internazionale cui stiamo assistendo con una costante espansione della nostra rete”.

Più di due terzi di tutti i carichi autotrasportati della Kombiverkehr - ciascun carico equivale ad un semirimorchio, ad un contenitore da 40 piedi o a due casse mobili - già attraversano le frontiere internazionali.

La società, i cui clienti consistono per lo più in spedizionieri, afferma di avere ancora una volta alleviato i traffici stradali mediante l'effettuazione di oltre 170 treni al giorno nel 2011, apportando un importante contributo alla protezione dell'ambiente.

Dirottando i traffici dalla strada alla rotaia, essa stima che le sole emissioni di anidride carbonica sono state ridotte di 1.046 milioni di tonnellate.

Ci si aspetta che la tendenza di crescita dei carichi continui quest'anno a causa degli ulteriori stimoli derivanti dai miglioramenti apportati ai terminal di Monaco, Amburgo, Colonia e Ludwigshafen, alcuni dei quali sono stati ultimati l'anno scorso, mentre il resto dei lavori dovrebbe essere completato quest'anno.

Ulteriori impulsi proverranno dai numerosi incrementi di capacità e dalle nuove tratte che la Kombiverkehr ha introdotto nel corso dello scorso anno.

Di particolare rilievo sono stati, ad esempio, i servizi dalla Germania all'Austria, alla Romania ed ai Paesi Bassi.

A gennaio di quest'anno un nuovo convoglio ferroviario ha iniziato a viaggiare da Ostrava (nella Repubblica Ceca) a Verona.

Inoltre, sin dalla fine del 2011 alcuni servizi da e per la Polonia sono stati raggruppati in una nuova concezione di treno-navetta che induce notevoli miglioramenti della qualità ed ulteriori incrementi della domanda.

Un altro modo di guardare a questo scenario consiste nella constatazione che la liberalizzazione delle ferrovie nell'Unione Europea non è ancora riuscita a conseguire abbastanza in fretta il miglioramento dei servizi, dal momento che l'autotrasporto ha anche incrementato i propri traffici lo scorso anno, malgrado l'aumento della congestione dei traffici stradali e dei prezzi del carburante, nonché le preoccupazioni ambientali che esso suscita.

La Hupac, concorrente della Kombiverkehr, ha incrementato i propri traffici ferroviari del 6,6% per 723.894 consegne stradali, equivalenti a 1.665.000 TEU, e non smette mai di lamentarsi del fatto che le ferrovie non riescano ad approfittarne del tutto.
(da: ci-online.co.uk, 24.02.2012)


PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail