ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12:27 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 30 MARZO 2012

Progresso e tecnologia

La APM T opta per l'efficienza tedesca

L'APM Terminals di Rotterdam ha ordinato la flotta di Lift AGV (veicoli di carico/scarico a guida automatica) necessari per il proprio terminal Maasvlakte II alla ditta con sede in Germania Gottwald Port Technology.

I Lift AGV saranno utilizzati per ricevere direttamente i contenitori scaricati dalle gru a cavaliere bordo-terra del terminal.

I veicoli automatizzati possono trasportare due container alla volta e spostarli alla velocità di 22 km all'ora dalla banchina al piazzale contenitori utilizzando un sistema di navigazione di bordo guidato da un transponder che percorre una griglia.

Una volta arrivati alle loro destinazioni programmate, i container vengono automaticamente trasferiti in una serie di rastrelliere di deposito.

Poi arrivano le ARMG (gru a cavaliere automatizzate su rotaia) a prendere i contenitori dalle rastrelliere per portarli al loro successivo luogo di destinazione, che potrebbe essere il terminal ferroviario o un camion, oppure per impilarli da qualche altra parte nel piazzale contenitori.

Nella prima fase del terminal Maasvlakte II, la flotta consisterà in 36 Lift AGV in combinazione con 128 rastrelliere di deposito.

Si dice che l'operazione in questione sia la prima del suo genere al mondo, dal momento che finora le AGV non sono state in grado di realizzare questa attività.

La Lift AGV consiste di due piattaforme di sollevamento che sono in grado di caricare e scaricare i contenitori l'una indipendentemente dall'altra.

È in questa semplice transazione che si possono conseguire i vantaggi inerenti alla produttività.

In breve, è stato realizzato un nuovo processo per la gestione dei flussi di contenitori mediante l'automazione delle attrezzature per il trasporto, il carico/scarico e l'impilaggio dei container.

Frank Tazelaar, amministratore delegato dell'APM Terminals Maasvlakte II, si entusiasma al riguardo: “I nostri tecnici addetti alla progettazione del terminal hanno lavorato in stretto contatto con i clienti e hanno studiato i porti di tutto il mondo.

Essi sono pervenuti alla risoluzione che lo spazio per un miglioramento da salto quantico è senza dubbio quello inerente a come ottimizzare al meglio le operazioni del piazzale per i contenitori.

Troppo spesso, la produttività delle gru da banchina è intralciata da attività sul piazzale container che non mantengono il ritmo.

La gestione di migliaia di contenitori che vengono scaricati o caricati mentre una nave è al molo è un settore a cui miriamo per ottenere risultati dalla produttività più elevata per i nostri clienti.

Abbiamo progettato il terminal perché possa servire le portacontainer più grandi del mondo con una produttività maggiore e con una coerenza del livello di servizio del tipo giorno di entrata/uscita, effettuando operazioni in un modo sicuro e sensibile all'ambiente.

Le nostre stime mostrano che possiamo conseguire risultati di miglioramento della produttività per i nostri clienti rispetto ai modelli terminalistici convenzionali”.

L'inizio dei lavori edili del terminal è stato programmato per il prossimo mese di giugno, mentre l'arrivo della prima serie di veicoli Lift AGV è in programma per il primo trimestre 2013, dopo di che cominceranno un accurato collaudo e l'integrazione con altre attrezzature di movimentazione di contenitori.
(da: ci-online.co.uk, 19.03.2012)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail