ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 aprile 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 11.39 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 15 MAGGIO 2012

Trasporto stradale

La ECG impantanata nel fango russo

La ECG (Associazione Europea della Logistica dei Veicoli Finiti) vorrebbe che il governo russo modificasse la normativa sui pesi assiali in primavera.

L'associazione ha chiesto al governo russo di rivedere quale materia urgente le tradizionali limitazioni sui pesi assiali dei camion legate al disgelo primaverile, affermando che esse comportano una grave limitazione per il settore del trasporto di auto.

La normativa vigente consente alle regioni della Russia di introdurre limiti ai pesi assiali per un periodo di quasi tre mesi a partire dal 1° aprile nel corso del disgelo primaverile (la cosiddetta Rasputitsa, ovvero la stagione delle brutte strade).

“I limiti frequentemente stanno a significare che persino una bisarca vuota potrebbe eccederli, rendendola pertanto impossibilitata a muoversi”, ha dichiarato Constatino, presidente della ECG.

“Il risultato, laddove non vi sia nessun altro modo di movimentare i veicoli, consiste in accumuli di scorte nei porti russi e nelle zone industriali.

“Queste fabbriche, che rappresentano molte centinaia di milioni di dollari d'investimento in Russia da parte di diversi produttori, saranno costrette a fermarsi entro pochi giorni se non sarà possibile movimentare le auto presso le zone industriali ed i dettaglianti”.

Il ministero dei trasporti russo da tempo assoggetta a limitazioni il traffico pesante in primavera, quando l'acqua del disgelo della neve invernale può destabilizzare la banchina ed il substrato stradale.

Limitazioni ancora più rigorose sono state imposte nel 2011, riducendo il normale limite assiale operativo di 10 tonnellate ad appena 3 o 4 tonnellate, e quest'anno esse sono state rinnovate.

La legge consente alle singole regioni di limitare le movimentazioni per distinti periodi sino a 30 giorni dal 1° aprile al 25 giugno, ma tali periodi possono differire da una regione all'altra, spesso estendendo l'interruzione per i trasportatori che lavorano sulle lunghe distanze.

Le sanzioni per chi viola la legge sono elevate.

Sono disponibili permessi di trasporto, ma il sistema rappresenta più un ostacolo che un aiuto, secondo la ECG, che afferma che essi costano 2.500 rubli (64,35 euro) per 100 km e sono scomodi da ottenere, dal momento che le richieste richiedono almeno 15 giorni per l'istruzione della pratica.

Al contrario, il settore della logistica di veicoli effettua la propria programmazione e la costituzione del carico per le consegne ai dettaglianti con non più di tre giorni di anticipo, mentre i produttori dispongono di una capacità massima di deposito presso i propri impianti di appena 5-8 giorni.

Stranamente, afferma la ECG, le regole finiscono per discriminare la produzione ed il trasporto nazionale di auto, dal momento che le movimentazioni internazionali non vengono limitate.

La ECG ha notato, quale diretta conseguenza di ciò, un dirottamento delle consegne dai porti russi come quello di Ust-Luga ad altri come Kotka in Finlandia.

Le limitazioni non si applicano nemmeno ad un'ampia gamma di altri carichi.
(da: worldcargonews.com, 07.05.2012)



Bari Port Authority


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail