ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 avril 2014 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 04:01 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 15 MAGGIO 2012

Safety & security

Tutelare l'ambiente: un vantaggio per tutti

Le soluzioni logistiche sensibili all'ambiente non rappresentano un bene solo per il pianeta, ma offrono altresì importanti vantaggi dal punto di vista dei costi ai trasportatori ed ai loro clienti.

La Green Freight Europe – una nuova iniziativa multisettoriale a titolo volontario finalizzata alla fissazione di un punto di riferimento per le emissioni di CO2 da parte dell'autotrasporto - è stata il soggetto di una speciale sessione di un forum in occasione della mostra UK Multimodal 2012 svoltasi nel mese corrente.

Il direttore per l'ambiente del gruppo P&O Ferrymasters Pete Chivers ha detto ai partecipanti al forum: “La cosa sempre più difficile è quella di assicurare una efficace e solida rete di forniture che comprenda un ragionamento economico, ambientale e sociale, nonché soluzioni di trasporto merci sostenibili ed a basse emissioni”.

Gli operatori del trasporto merci hanno già implementato miglioramenti come una migliore pianificazione delle tratte per ridurre le distanze percorse dai veicoli, minori viaggi a vuoto, l'addestramento degli autisti e veicoli e carburanti più efficienti.

Peraltro, l'aumento dei costi nel contesto di un'economia difficile ha reso sempre più problematico prendere decisioni sugli investimenti futuri, di modo che si richiede la collaborazione fra tutti i soggetti interessati al fine di conseguire ulteriori efficienza per quanto attiene le emissioni.

“Ci siamo aggregati alla Green Freight Europe perché la consideriamo un'iniziativa evolutiva che comprende non solo altri operatori ma, soprattutto, soggetti che sono produttori, costruttori e dettaglianti, che hanno tutti quanti interesse a migliorare le prestazioni ambientali del trasporto merci stradale in Europa” ha detto Chivers.

Chivers afferma che, sebbene l'autotrasporto resti la modalità dominante, la P&O Ferrymasters si è impegnata nell'espansione di opportunità intermodali più verdi, quali i “corridoi verdi” dedicati al trasporto merci ferroviario.

Le compartecipazioni collaborative con i clienti hanno già indotto un più ampio uso di opzioni intermodali che traggono vantaggi dalla modalità maggiormente appropriata allo scopo di conseguire servizi porta a porta ininterrotta.

Chivers rivela che, lavorando con un importante cliente, la ferrovia è stata identificata come la modalità che offre maggiori riduzioni di emissione di anidride carbonica anche quando movimenta volumi di traffico maggiori.

Finora. Tutto ciò aveva comportato una riduzione di oltre 21.000 tonnellate di emissioni di CO2 nella filiera della fornitura del cliente.

La Green Freight Europe è stata ufficialmente lanciata a marzo ed ora conta più di 50 membri.

Prima dell'inaugurazione generale ad ottobre, è previsto uno stage pilota a giugno.

A lungo termine, è stato programmato di estendere il progetto al trasporto merci ferroviario e marittimo.

La Commissione Europea ha espresso il proprio sostegno all'iniziativa nell'ambito del lungo percorso finalizzato ad aiutare l'Unione Europea a conseguire i propri obiettivi inerenti alle emissioni.
(da: lloydsloadinglist.com, 15.05.2012)



Bari Port Authority


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail