ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 aprile 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12.39 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 31 LUGLIO 2012

Trasporto aereo

Volumi ed entrate in ribasso per la Lufthansa Cargo

La tedesca Lufthansa Cargo ha trasportato il 4,6% di merci in meno a giugno rispetto allo scorso anno, avendo ridotto la capacità di linea di pari passo con l'indebolimento della domanda sulle sue rotte-chiave delle Americhe e dell'Asia-Pacifico.

La maggiore linea aerea dedicata al trasporto merci del mondo ha trasportato 151.000 tonnellate metriche di merci a giugno, con un marcato incremento rispetto alle 144.000 tonnellate di maggio che hanno segnato un ribasso del 9,2% dei traffici della prima metà dell'anno rispetto al medesimo periodo del 2011, per 864.000 tonnellate.

Le entrate relative ai carichi trasportati sono diminuite del 4,9% in seguito al taglio della capacità del 6,3%, sospingendo il fattore di carico di un punto percentuale sino al 69,5%.

Il gruppo-madre Lufthansa, che comprende la SwissWorldCargo, ha fatto registrare un calo dei carichi del 3,3% per 172.000 tonnellate per un totale di 987.000 tonnellate rispetto alla metà dell'anno, vale a dire il 7,8% in meno in confronto allo stesso periodo del 2011.

Le entrate sono diminuite del 3,1% rispetto ad una minore capacità del 4,3%, che hanno sospinto il fattore di carico dello 0,8% punti percentuali sino al 66,7%.

La rete relativa alle Americhe ha assistito ad un calo dei traffici del 2,9% sino a 54.000 tonnellate, con un miglioramento significativo rispetto al crollo del 12,8% di maggio.

I volumi dell'Asia-Pacifico sono diminuiti del 6,3% sino a 46.000 tonnellate, rispetto al calo del 12,8% a maggio.

Il rivale più agguerrito, la Air France-KLM, ha fatto registrare una diminuzione dell'1,4% dei traffici rispetto ad un taglio del 2,8% della capacità, che hanno comportato un calo del fattore di carico di 0,9 punti percentuali sino al 63,9%.

Ciò ha costituito un'inversione di tendenza rispetto a maggio, quando i traffici erano crollati dell'8,8% rispetto all'anno precedente.

La IAG, derivata dalla fusione dei vettori British Airways ed Iberia, ha colto l'occasione, dato che i suoi traffici sono aumentati dello 0,6% e le entrate sono state del 6,9% più alte di un anno fa, dal momento che la buona prestazione del vettore britannico ha avuto più peso del calo a doppia cifra del suo socio spagnolo.

La BA, che è un vettore maggiormente dedicato al trasporto merci, ha incrementato le entrate derivanti da questo settore del 4,5%, mentre le entrate della Iberia sono diminuite del 14,3%.

A differenza dei propri rivali, la IAG ha incrementato la capacità del 5,1% a partire da giugno 2011.
(da: joc.com, 10.07.2012)



Bari Port Authority


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail