ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:02 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 GENNAIO 2015

REEFER

DOMINIO DEI CONTENITORI REFRIGERATI NEI TRAFFICI REEFER

Secondo il rapporto annuale sul mercato reefer della Dynamo, nel 2014 si stima che 101,1 milioni di tonnellate di prodotti freschi siano stato trasportati in navi reefer convenzionali e container reefer.

Il settantaquattro per cento del totale è stato trasportato in contenitori, il che mette in luce il fatto che le navi reefer convenzionali stanno continuando a perdere quote di mercato nei confronti degli operatori containerizzati, come mostra “The Reefer Analysis: Market Structure, Conventional, Containers report” di Franz Wails.

E ci si aspetta che questa tendenza continui negli anni a venire.

Un decennio fa, la metà dei volumi complessivi di prodotti freschi veniva trasportata in contenitori, cifra poi salita al 62% nel 2009.

Wails ha detto che uno dei fattori che hanno contribuito a tale sviluppo è stato il fatto che i traffici della frutta stanno sempre più sacrificando i propri servizi convenzionali a favore degli slot nei servizi containerizzati, come riportato da Lloyd's Loading List.

Questo sviluppo ha avuto inizio nel 2011 e la MSC (Mediterranean Shipping Co) ha avuto particolarmente successo nell'attirare i coltivatori di frutta.

Quest'anno la No Boa ha tagliato drasticamente il proprio servizio di linea per l'Equador, la Costa Orientale USA ed il Nord Europa in cambio di slot nei servizi della MSC, mentre la Chiquita assicurerà carichi reefer per un nuovo servizio per il Centro America e la Costa Orientale USA della MSC.

Quale conseguenza del dirottamento dai servizi convenzionali a quelli containerizzati, il rapporto ha altresì messo in evidenza come gli operatori reefer stiano cercando di diventare operatori ibridi offrendo entrambi i tipi di nave.

Il principale sviluppo su questo fronte è stata la decisione a luglio della Seatrade Reefer Chartering, maggiore operatore mondiale di navi reefer, di acquisire due navi attrezzate portacontainer da 2.200 TEU in consegna nel 2016.

“La Seatrade ha sottolineato che questa ordinazione ha costituito l'avvio di un più grande programma di nuove costruzioni che coinvolge questo tipo di grandi navi portacontainer reefer, forse persino fino a 20 unità, come si vociferava alla fine dell'anno” si legge nel rapporto della Dynamar.

“Se le voci si rivelassero esatte, potrebbe esserci del vero anche nella storia secondo cui, allo stesso tempo, la compagnia di navigazione sta per ordinare 20 unità più piccole specializzate in reefer convenzionale, per lo più per il trasporto di pesce e carne surgelata”.

In termini di registro delle ordinazioni, appena una nave reefer convenzionale è attualmente in fase di costruzione: si tratta di un'unità da 200.000 piedi cubi per la Toei Reefer Line in consegna alla metà di quest'anno.

Essa sarà la prima nuova nave consegnata da ottobre 2011.

In conseguenza della mancanza di nuove ordinazioni e di un'età media della flotta esistente di 24 anni, Wails si aspetta che la flotta convenzionale diminuisca del 60% sino a 140 navi entro il 2025, nel caso che non venissero costruite nuove unità reefer convenzionali in quantità di rilievo.

Al contrario, il numero dei contenitori reefer è aumentato del 5% da un anno all'altro sino a raggiungere i 2,5 milioni di TEU, la maggior parte dei quali è costituita da container high-cube da 40 piedi.
(da: seanews.com.tr, 8 Gennaio 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail