ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:24 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 31 MARZO 2015

PORTI

2.610.623 TEU MOVIMENTATI NEL 2014 DAI TERMINAL CONTAINER DEL MAR NERO IN UCRAINA, ROMANIA, RUSSIA, GEORGIA E BULGARIA

I terminal container del Mar Nero in Ucraina, Romania, Russia, Georgia e Bulgaria hanno movimentato 2.610.623 TEU nel 2014, contenitori vuoti compresi ed escluso il trasbordo.

La presente analisi riguarda solamente i contenitori pieni della regione, cioè 1.854.623 TEU.

La crescita complessiva raggiunta nei suddetti cinque paesi in relazione al periodo indicato è stata dello 0,56% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno.

Gli incrementi maggiori si sono verificato in Georgia e Romania.

L'Ucraina ha fatto registrare una diminuzione del fatturato nella prima metà del 2014 e dopo i successivi terzo e quarto trimestre del 2014 esso era ancora in calo rispetto al 2013.

FATTURATO RELATIVO AI CONTENITORI PIENI (PER PAESE, IN TEU)

Paese

TEU pieni 2014

TEU pieni 2013

Crescita %

Ucraina

552.284

634.359

-12,94

Russia

475.679

460.570

3,28

Romania

415.743

381.135

9,08

Georgia

255.958

225.756

13,38

Bulgaria

154.959

142.461

8,77

Totale

1.854.623

1.844.281

0,56

Nel corso di questo periodo, il 58,51% dei contenitori pieni movimentati è stato importato, mentre le esportazioni hanno riguardato il 41,49% dei volumi.

Si stima che il 71,94% dei container fossero pieni ed il 28,96% vuoti.

Il 58,51% dei volumi del Mar Nero sono stati relativi alle importazioni.

I volumi delle esportazioni dai paesi sopra menzionati è aumentato del 7,85% rispetto al 2013.

La crescita delle esportazioni più alta è stata conseguita dalla Georgia (32,16%) e dalla Russia (16,17%).

In Bulgaria, Romania ed Ucraina c'è stato un lieve incremento.

Le importazioni nella regione sono diminuite del 4,04% principalmente a causa del calo dei volumi delle importazioni ucraine (-24,44%).

I volumi inerenti alle importazioni nel periodo indicato sono aumentati in quasi tutti i paesi, fatta eccezione per Ucraina e Russia.

La Georgia ha fatto registrare un incremento record dei volumi dei contenitori pieni esportati (32,16%).

Pertanto, la percentuale dei volumi movimentati da ciascun paese si distribuisce come segue: Ucraina 29,78%; Russia (Mar Nero) 25,65%; Romania 22,42%; Georgia 13,80%; Bulgaria 8,35%.

I primi cinque terminal container della regione nel 2014 hanno cambiato le proprie posizioni per quanto attiene i volumi complessivi movimentati: il DPW (di Costanza, in Romania) è ancora al primo posto, lo HPC Ukraine (di Odessa, in Ucraina) è passato dal secondo al quinto posto, lo APMT Poti (in Georgia) è passato dalla terza alla seconda posizione, mentre il Novoroslesexport ed il NUTEP (entrambi di Novorossiysk, in Russia) si sono piazzati rispettivamente al terzo e quarto posto.

Tutti quanti hanno fatto registrare un calo con l'eccezione del DPW di Costanza in Romania e dello APMT Poti in Georgia.

Quanto alle linee di navigazione attive nella regione, le principali sono rimaste le stesse: MSC, Maersk Line, CMA CGM, ZIM ed ARKAS.

La CMA CGM ha guadagnato il terzo posto nel 2014 e la ZIM è diventata la quarta, mentre nel 2013 le posizioni erano invertite.

I vettori sopra citati controllano il 71, 58% di questo mercato.
(da: hellenicshippingnews.com, 25 Marzo 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail