ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09:37 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 30 SETTEMBRE 2015

PORTI

I PORTI DELLA COSTA OCCIDENTALE STATUNITENSE STANNO VINCENDO LA BATTAGLIA PER I TRAFFICI TRANSPACIFICI

I porti della costa occidentale degli Stati Uniti hanno gradualmente riguadagnato i traffici transpacifici perduti a favore dei loro rivali atlantici dopo che l'assai giustificata vertenza sindacale è stata risolta a febbraio e ci sono prove che suggeriscono come questa tendenza positiva sia continuata ad agosto.

All'inizio di settembre, i due maggiori porti situati sul litorale occidentale, Los Angeles e Long Beach, hanno riferito di una forte crescita dei contenitori ad agosto presso le proprie rispettive infrastrutture del 4 e del 23 per cento, avendo continuato a tornare indietro rispetto al loro deludente inizio dell'anno.

Nonostante non sia stato in grado di contrastare le impressionanti cifre di crescita del proprio vicino, i volumi containerizzati di Los Angeles pari a 786.677 TEU hanno rappresentato il suo agosto più indaffarato dal 2006.

Nel porto di Long Beach, che ha movimentato 703.652 TEU, l'amministratore delegato Jon Slangerup ha dichiarato che lo scalo non ha mai visto volumi di carichi come questi nei suoi 104 anni di storia.

Da quel momento la maggior parte dei porti della costa orientale degli Stati Uniti, con la sola eccezione di New York/New Jersey, ha pubblicato i propri dati relativi ai traffici containerizzati che hanno mostrato un chiaro rallentamento della crescita containerizzata lungo il litorale atlantico.

L'Autorità Portuale della South Carolina ha riportato che i volumi di contenitori presso i propri terminal di Charleston sono aumentati del 4% ad agosto rispetto allo scorso anno sino a 170.528 TEU, che possono senz'altro avere retto il confronto con il livello di crescita testimoniato a Los Angeles in termini percentuali ma che perdono il confronto in termini numerici.

Inoltre, non si tratta neanche lontanamente del livello cui lo scalo si era abituato finora quest'anno, nel quale esso ha regolarmente assistito ad una crescita a doppia cifra dei propri dati mensili.

A luglio, ad esempio, i traffici sono stati in aumento del 14% rispetto all'anno scorso.

Nel contempo, a Savannah i volumi containerizzati sono aumentati del 4,4% il mese scorso e del 2,7% in Virginia: in crescita nonostante tutto, ma anche qui non così alta come si era visto negli ultimi mesi.

Gli ultimi dati di Container Trades Statistics relativi a luglio mostrano che i numeri dei contenitori nei traffici transpacifici sono stati in aumento del 12,2% sino a 1,6 milioni di TEU e che di questi ultimi i porti del Pacifico detenevano una quota maggioritaria del 54,7%, mentre quelli del litorale dell'Atlantico ne avevano una del 39,8%.

A febbraio, al culmine della vertenza sindacale sulla costa occidentale statunitense, questa quota di traffico relativa alla costa del Pacifico era scivolata in basso sino al 44,9%.

Questo oscillamento di quasi il 10% dei traffici a favore dei porti del litorale occidentale nel corso del periodo degli ultimi quattro mesi fornisce una chiara indicazione del fatto che la fiducia dei caricatori sta gradualmente tornando sulla costa occidentale statunitense.

Infatti, questa percentuale si sta avvicinando ad un livello he potrebbe essere considerato normale se si considera che a luglio del 2014 la quota dei traffici transpacifici era suddivisa approssimativamente in 55,9% e 38,9% a favore dei porti del Pacifico.

Dal momento che i dati relativi alla produzione containerizzata presso i porti in entrambe le coste ad agosto sottolineano come più traffici stiano tornando sul litorale occidentale, ci si può aspettare che di nuovo i numeri ufficiali riguardanti il Nordamerica nel suo complesso consentiranno una lettura più favorevole in relazione al lato del Pacifico.
(da: lloydsloadinglist.com, 24 settembre 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail