ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:32 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 DECEMBRE 2015

TRASPORTO MARITTIMO

PRONTA A TORNARE IN SERVIZIO LA NAVE DELLA MAERSK RECENTEMENTE AMPLIATA, MA IL PROSSIMO ANNO LA COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE TAGLIERÀ LA CAPACITÀ

Secondo Alphaliner, a partire dal varo del proprio programma di aggiornamento delle navi nel 2011, con la conversione della sua classe navale S da 8.200 a 9.600 TEU la Maersk Line avrà dato impulso alla capacità della propria flotta per 55.000 TEU, una volta completata la sua ultima serie di aggiornamenti.

A fronte di un quadro generale del settore che richiede tagli alla capacità, il vettore sta concentrando fermamente la propria attenzione sulla riduzione dei costi unitari con innovativi incrementi alla capacità navale.

A detta di Alphaliner, gli aggiornamenti vengono conseguiti mediante l'innalzamento della timoneria della nave dell'equivalente di due contenitori high-cube, di modo che due file in più di container possano essere stivate davanti al settore degli alloggi senza compromettere la visibilità.

Sebbene la portata lorda della nave non venga alterata in modo significativo, il vantaggio per la Maersk consiste nel fatto che la nave così aggiornata può accogliere un numero notevolmente maggiore di container di peso medio-leggero.

Ciò è particolarmente vantaggioso per le sue navi sulle rotte in cui i pesi medi dei carichi, compresa la tara del container, sono leggeri, come avviene nei traffici di esportazione asiatici in cui i pesi unitari medi sono in genere al di sotto delle 11 tonnellate, rispetto al normale limite delle 14 tonnellate.

Inoltre, nota l'analista, le conversioni contribuiranno altresì ad incrementare la capacità del vettore di riposizionare i contenitori vuoti nelle tratte di ritorno.

Gli ultimi aggiornamenti sono stati realizzati presso il cantiere navale di Qingdao in Cina sulla Gudrun Maersk da 9.500 TEU e cinque navi gemelle, convertendole ad una portata nominale di 10.880 TEU.

Le navi costruite nel 2005 e 2006 erano state approntate in origine presso i cantieri Odense Steel Shipyard in Danimarca che erano poi stati chiusi dal gruppo Maersk a gennaio del 2012.

L'ultima unità ad essere aggiornata nell'attuale programma sarà la Gjertrud Maersk, che secondo i programmi dovrebbe lasciare il cantiere alla fine di dicembre per aggregarsi alle sue navi gemelle nel servizio pendolare della Maersk AE-12/TP-2 Adriatico-Asia-Costa Occidentale USA, le cui operazioni vengono effettuate con la MSC, sua socia nell'alleanza 2M.

Nel contempo, il responsabile delle operazioni della Maersk Soren Toft ha dichiarato agli intervistatori in Asia alla fine di novembre che il vettore avrebbe tagliato la capacità nel 2016.

"Naturalmente speriamo che ci possa essere una sorpresa positiva in ordine alla domanda di contenitori, ma non ci contiamo sul serio.

Pertanto abbiamo preso la decisione di ridurre la capacità per allineare quella impiegata alla crescita della domanda cui assistiamo nel mercato" afferma.

Leggendo fra le righe dei suoi commenti, così come fra quelli degli altri dirigenti di spicco della Maersk, la compagnia di navigazione pioniera delle navi portacontainer ultra-grandi sembra chiedersi se sia stato saggio sparare il primo colpo nella caccia a tali unità con la propria ordinazione di 20 Tripla S da 18.000 TEU nel 2011, le ultime cinque della quali sono state consegnate quest'anno, specialmente alla luce del fatto che i mercati globali hanno subito una battuta d'arresto nella seconda metà di quest'anno.

La ricerca senza fine da parte dei vettori marittimi dell'acquisizione di costi unitari inferiori potrà avere un buon esito solamente se le loro portacontainer ultra-grandi saranno davvero piene, cosa che è stata una della cause principali delle tariffe di nolo tracciate viste quest'anno.
(da: theloadstar.co.uk, 2 dicembre 2015)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail