ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25. November 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 09:20 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 GENNAIO 2016

TRASPORTO MARITTIMO

LA MAERSK LINE È ANCORA LA MAGGIORE LINEA DI NAVIGAZIONE CONTAINERIZZATA NEL 2016, MA NON È IMMUNE DALL'ECCESSO DI CAPACITÀ E DALLA DOMANDA DEBOLE

Secondo Alphaliner, la Maersk Line ha conservato la propria posizione di maggiore linea di navigazione containerizzata del mondo.

Il vettore danese all'inizio dell'anno disponeva di una capacità operativa complessiva di 3,01 milioni di TEU diffusa su 584 navi, rispetto alle 484 navi per 2,67 milioni di TEU del suo rivale più prossimo, la MSC.

La Maersk ha accresciuto la propria flotta del 4,1% nel 2014, mentre quella della MSC è cresciuta del 5,2%, sebbene essa abbia un registro ordinazioni di maggiori dimensioni pari a 43 navi per 572.720 TEU rispetto alle 31 navi per 505.910 TEU della MSC.

Un aspetto sorprendente dell'alleanza 2M cui appartengono le due compagnie di navigazione, nota Alphaliner, è che la Maersk è stata in grado di ridurre in modo significativo la capacità nella rotta Asia-Europa nel corso del 2015, cosa in parte dovuta al suo accordo di condivisione delle navi con la MSC e all'annullamento dei servizi Asia-Nord Europa AE9 ed Asia-Mar Nero AE3, dato che i due servizi congiunti impiegavano principalmente tonnellaggio della Maersk Line.

La conseguenza per la Maersk è stata che essa si è messa in condizione di ridurre la propria alta esposizione in quel traffico problematico diminuendo la propria capacità sulla rotta in questione del 26% per 670.000 TEU.

Tuttavia, la Maersk ha incrementato la capacità che essa impiegava dall'Asia al Nord America del 24% e di un imponente 223% dall'Europa al Nord America quale risultato della cooperazione nella 2M.

Malgrado l'impiego di meno tonnellaggio nell'Asia Europa, l'alleanza 2M non ha isolato completamente la Maersk dai guai dell'eccesso di capacità.

Secondo i dati di Alphaliner, il vettore attualmente ha una delle sue navi della classe Tripla-E, la Maersk Munkebo da 18.340 TEU, ancorata al largo della Cina in conseguenza dell'annullamento dei suoi viaggi allo scopo di alleviare la debolezza della domanda.

E la Maersk potrebbe ritrovarsi ulteriormente in svantaggio quest'anno nei confronti dei suoi principali rivali se l'eccesso di capacità e la domanda debole dovessero continuare ad affliggere il settore.

I dati di Alphaliner mostrano che la Maersk ha una percentuale notevolmente minore di tonnellaggio noleggiato: il 41% delle sue navi viene noleggiato, rispetto al 61% della MSC ed al 67% della CMA CGM.

Nei momenti difficili, i vettori cercano di sospendere il noleggio delle navi in dotazione al fine di ridurre i costi operativi, nella consapevolezza di poterle facilmente riprendere nuovamente quando il mercato comincia a migliorare.

Nel contempo, la CMA CGM, attestata al terzo posto della classifica, ha assistito all'espansione della propria flotta dll'11,1% l'anno scorso per 1,82 milioni di TEU suddivisi in 460 navi ed aggiungerebbe ulteriori 85 navi (535.000 TEU) al proprio portafoglio se dovesse portare a termine la sua proposta di rilevamento della APL.

Intanto, la Hapag-Lloyd è riuscita a riottenere la quarta posizione ai danni della Evergreen con una capacità complessiva di 932.822 TEU rispetto ai 931.849 TEU del vettore di Taiwan, malgrado abbia meno navi operative (173 in confronto alle 192 della Evergreen).

Il registro delle ordinazioni della Evergreen presenta dimensioni assai maggiori: 41 navi equivalenti a 395.770 TEU rispetto alla modesta ordinazione di 5 navi (52.500 TEU) della Hapag-Lloyd.

Tuttavia, a tempo debito sia la Hapag-Lloyd che la Evergreen saranno soppiantate dalla fusione fra i vettori cinesi appartenenti allo stato Coscon e CSCL, che attualmente si attestano rispettivamente al sesto e settimo posto della classifica dei vettori di Alphaliner.

Così com'è, la nuova realtà effettuerebbe operazioni con 291 navi per una capacità complessiva di 1,55 milioni di TEU, che la sospingerebbe comodamente al quarto posto della classifica dei primi 20 vettori.
(da: theloadstar.co.uk, 13 gennaio 2016)



PSA Genova Pra'


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it