ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 17:45 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 31 GENNAIO 2016

TRASPORTO FERROVIARIO

IL TRASPORTO MERCI FERROVIARIO ASIA-EUROPA PRONTO PER UNA ULTERIORE RAPIDA CRESCITA?

Il trasporto merci ferroviario est-ovest, e nello specifico l'intermodale di rinfuse fra Cina ed Europa, è una storia industriale di successo degli ultimi anni e continuerà a crescere allo stesso ritmo nel 2016 dal momento che verranno aggiunti nuovi treni ed i servizi attuali evolveranno e matureranno.

Il desiderio dei produttori cinesi di migliorare la velocità e l'affidabilità delle esportazioni con un incremento sino a 20 giorni rispetto al trasporto marittimo e di ridurre i costi con una diminuzione sino al 65% rispetto al trasporto aereo, sta comportando questa tendenza unitamente alla strategia del governo cinese denominata “Una cintura, una via” finalizzata ad incrementare i traffici occidentali dalle città dell'entroterra in fase di industrializzazione.

Dal momento dell'inaugurazione del servizio di prova da Pechino ad Amburgo nel 2008, 15 città cinesi adesso vantano un regolare servizio di trasporto merci ferroviario con l'Europa, mentre molte altre sono servite da treni-blocco.

Secondo i dati elaborati dalla UIRR (International Union for Road-Rail Combined Transport) i traffici di trasporto merci ferroviario fra Cina e Germania hanno raggiunto gli 1,6 milioni di tonnellate/km nel 2014 e la UIRR afferma di aspettarsi una crescita del 20, 30 o persino 40% nei prossimi anni.

Infatti i traffici intermodali che utilizzano la ferrovia Transiberiana dalla Cina alla Russia sono aumentati dell'89% nei primi nove mesi del 2015 ed alcuni vettori affermano di aspettarsi una crescita a tripla cifra; DB Schenker, DHL, Geodis Wilson, Gefco ed UPS sono tutti quanti operatori-chiave e molti di loro hanno aggiunto nuovi servizi nel 2015 e ci si aspettano ulteriori aggiunte nel 2016.

Una crescita così impressionante fa seguito all'aggiunta di contenitori a carico parziale così come al rilassamento delle tariffe ed ai miglioramenti delle procedure doganali; la RZD (Ferrovie Russe) ha dichiarato che la tariffa per i contenitori da 40 piedi da e per la Cina è diminuita del 42% nel 2014, situazione - questa - mantenutasi anche nel 2015.

La tariffa per i contenitori da 20 piedi è diminuita del 50%.

“La ferrovia fra Asia ed Europa è ora un servizio assai affidabile e non abbiamo problemi con le dogane o la sicurezza” afferma Charles Kaufmann, amministratore delegato per l'Asia settentrionale e responsabile dei servizi a valore aggiunto per l'Asia Pacifico della DHL Global Forwarding.

“Utilizziamo documenti di transito in modo che non occorre sdoganare i container fino a quando raggiungono l'Unione Europea”.

Anche i miglioramenti delle infrastrutture ferroviarie nei corridoi-chiave della regione sono fondamentali ed Oleg Belozerov, presidente della RZD, afferma che la sua società continuerà a sviluppare la propria infrastruttura orientale “affinché il trasporto delle merci lungo la Transiberiana sia affidabile, veloce ed a buon mercato per i nostri clienti”.

Attirare traffici

Le ferrovie dell'Asia centrale sono impegnate in programmi simili di sviluppo delle infrastrutture dal momento che cercano di attirare traffico.

La Banca Asiatica per lo Sviluppo afferma di stare supportando i 10 membri del programma di Cooperazione Economica Regionale dell'Asia Centrale allo scopo di sviluppare sei corridoi di trasporto multimodale per migliorare i collegamenti reciproci e con il resto del mondo.

Anche la Korail afferma di volersi aggregare alla festa del trasporto merci est-ovest mediante la reintroduzione dei servizi sulla ferrovia intercoreana ed il supporto agli sforzi della RZD finalizzati a costruire un nuovo porto a Rason, nella Corea del Nord.

Questi miglioramenti andranno ad incrementare la capacità dei vettori di offrire combinazioni di trasporto merci mare-rotaia e rotaia-aria ai propri clienti da più località.

Tuttavia, la precaria situazione politica nella penisola coreana dimostra la fragilità di questi piani ed evidenzia l'instabilità della regione, ed in particolare le relazioni apparentemente sempre peggiori della Russia con l'occidente.

Ciò inoltre mette sotto i riflettori il problema del trasporto merci in direzione est.

Anche se i volumi in queste tratte stanno crescendo - la DB Schenker nel 2015 ha incrementato il proprio servizio Amburgo-Wuhan da uno a cinque giorni alla settimana - molti contenitori ancora tornano vuoti in Cina e le attuali limitazioni imposte dalla Russia sulle importazioni di alimentari dall'Europa ostacolano la capacità dei caricatori di colmare il divario.

Può darsi che gli eventi politici del 2015 non abbiano comportato effetti sulla domanda.

Tuttavia, la stabilità a lungo termine è fonte di preoccupazioni che rendono alquanto vane le previsioni in ordine alla future prospettive.

Il settore e le attività del trasporto merci ferroviario potrebbero sembrare fonte di ottimismo entrando nel 2016, ma in realtà stanno sommessamente trattenendo il respiro.
(da: railjournal.com, 19 gennaio 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail