ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 17:18 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 15 FEBBRAIO 2016

LEGISLAZIONE

LA MAERSK VARA UNA CAMPAGNA FINALIZZATA AD AIUTARE I CARICATORI A PREPARARSI IN VISTA DELLE NUOVE REGOLE SULLA PESATURA DEI CONTENITORI

La Maersk Line sta preparando una campagna di sensibilizzazione al fine di rendere consapevoli i caricatori delle nuove regole di pesatura dei contenitori che entreranno in vigore dal prossimo 1° luglio.

In un contesto di confusione riguardo alle linee-guida dell'IMO per l'attuazione delle regole della SOLAS (Safety of Life at Sea), le quali stabiliscono che la massa lorda verificata debba essere fornita dai caricatori alle linee di navigazione prima che un container venga caricato, Lars Lorenzen, direttore del programma relativo alla massa lorda verificata della Maersk Line ha dichiarato a The Loadstar che l'attuale stato di preparazione del settore presenta significative necessità di miglioramento.

"A differenza delle precedenti regole dell'IMO, il numero delle parti interessate questa volta in giro è molto più elevato" afferma Lorenzen.

"Il fattore fondamentale consiste in una trasparente e chiara comunicazione da e per tutte le parti regolamentate e nell'identificazione al più presto possibile dei requisiti e degli adeguamenti tempestivi alla specifica filiera distributiva da parte di ogni caricatore".

Aggiunge Lorenzen: "Sia l'IMO che il WSC (World Shipping Council) hanno assicurato un'adeguata assistenza in ordine all'attuazione delle regole in modo strutturato, la quale dovrebbe aiutare ad eliminare le preoccupazioni sorte riguardo alla mancanza di assistenza da parte governativa in un certo numero di paesi".

Una recente indagine dell'INTTRA, una piazza di mercato elettronica del trasporto marittimo, ha mostrato come solamente il 30% dei caricatori si aspetti che la propria azienda e/o i propri clienti si saranno conformati in tempo utile alla normativa quando entrerà in vigore.

Un'area di confusione sembra essere la tempistica della presentazione della massa lorda verificata, dal momento che la normativa non fornisce alcun termine di scadenza ufficiale.

Lorenzen ha detto che la Maersk Line potrebbe continuare a fissare termini di scadenza per la presentazione a livello locale e che la linea di navigazione è in grado di "ricevere presentazioni della massa lorda verificata dai caricatori nella solita maniera, vale a dire tramite mymaerskline.com, portali del settore, EDI (interscambio diretti di dati elettronici) e manualmente".

Un modo per evitare potenziali disservizi nella filiera della distribuzione potrebbe essere un metodo standardizzato di presentazione della massa lorda verificata.

La INTTRA sta lavorando per conseguire uno standard tecnologico uniforme per la documentazione digitale della presentazione della massa lorda verificata, mentre anche la Maersk si sta concentrando sulla propria preparazione dell'EDI.

"La Maersk Line ha preparato l'attuazione di questo emendamento della SOLAS nel corso degli ultimi 15 mesi" afferma Lorenzen.

"Ciò ha incluso le modifiche ai sistemi e processi proprietari così come l'aumento della consapevolezza all'interno ed all'esterno.

L'attuale attenzione primaria si concentra sull'aggiornamento dell'EDI con i fornitori di servizio (per lo più terminal) ed i caricatori.

Stiamo preparando - e presto la vareremo - una campagna di sensibilizzazione diretta alla comunità dei caricatori".

Nel contempo, lo ESC (European Shippers' Council) ha espresso preoccupazione in ordine alla mancanza di indirizzi governativi in relazione alla normativa in questione.

Lo ESC afferma che i caricatori di tutta Europa sono "pienamente consapevoli" dei cambiamenti, ma che la "carenza di armonizzazione a livello internazionale rappresenta una problematica per molte attività".

In una dichiarazione rilasciata a dicembre, lo ESC ha dichiarato: "Appena una manciata di paesi hanno pubblicato regole nazionali relative alla pesatura dei contenitori.

Le attività imprenditoriali hanno bisogno di queste regole allo scopo di spedire i propri prodotti all'estero seguendo le corrette linee-guida".

Le loro preoccupazioni sono state condivise pubblicamente da almeno un importante caricatore europeo.

Su LinkedIn.com, Jochen Gutschmidt, responsabile degli approvvigionamenti della logistica globale della Nestlé, ha commentato: "Molta gente giustamente parla della preparazione dei caricatori.

È evidente, tuttavia, che l'intero sistema - vettori, terminal e governi inclusi - analogamente presentano enormi lacune di consapevolezza.

Troppo domande in sospeso…".
(da: theloadstar.co.uk, 4 febbraio 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail