ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:41 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 29 FEBBRAIO 2016

REEFER

CONTENITORI REEFER DOTATI DI MIGLIORI CARATTERISTICHE METTONO LE LINEE DI NAVIGAZIONE IN GRADO DI SOTTRARRE PIÙ CARICHI DEPERIBILI AL TRASPORTO MERCI AEREO

Le linee di navigazione stanno intraprendendo una frenetica attività di acquisizioni di container reefer al fine di far fronte alla domanda in aumento di trasporto refrigerato.

Maersk Line, Hamburg Süd e Hapag-Lloyd, fra gli altri, stanno effettuando ingenti investimenti in nuovi reefer all'ultima moda dotati di controllo dell'atmosfera e di sistemi di monitoraggio.

Ciò consente a nuove categorie di carichi di essere trasportati per via marittima per la prima volta ed ora un numero maggiore di prodotti deperibili sono in condizione di restare freschi su distanze più lunghe.

Nel 2015, la Maersk Line ha aggiunto alla propria flotta refrigerata 30.000 nuovi contenitori reperiti presso fabbriche cinesi e cilene.

I nuovi reefer sono in grado di eseguire il processo di trattamento mediante il freddo richiesto per il trasporto di uva ed agrumi, così come il carico a temperatura ambiente, e dispongono della capacità di congelare le derrate all'interno del contenitore, una prassi utilizzata per il trasporto di formaggi e tonni.

Henrik Lindhardt, responsabile delle ricerche e del supporto presso la Maersk Line, afferma: "Ci impegniamo a reperire costantemente modi migliori e sostenibili per soddisfare le aspettative dei nostri clienti.

Ad esempio, le derrate quali le bacche ed i fiori che solitamente venivano trasportate per via aerea richiedono nuove ed innovative tecnologie quando vengono trasportare per mare".

I rivali della Maersk Line Hamburg Süd e Hapag-Lloyd hanno effettuato investimenti negli ultimi reefer prodotti dalla Carrier Transicold.

A settembre, la Hamburg Süd ha acquisito 400 container equipaggiati con il sistema di controllo dell'atmosfera XtendFRESH della Carrier che contribuisce a rallentare la maturazione ed a preservare la qualità del prodotto mediante la rimozione dell'etilene e la gestione del livello di ossigeno ed anidride carbonica.

Martin Schöler, primo dirigente della Hamburg Süd per la tecnologia della logistica, ha dichiarato che i reefer dovrebbero servire alla spedizione delle esportazioni di avocado dalla costa occidentale del Sudamerica all'Asia, al Nordamerica ed all'Europa.

Nel mese di febbraio la Hapag-Lloyd ha annunciato di avere migliorato la propria flotta con 3.000 nuovi reefer provenienti dalla Carrier.

La linea di navigazione afferma che investire in tecnologia di atmosfera controllata è decisivo al fine di mantenere la qualità del prodotto (come le banane ed i manghi) dal momento che i cambiamenti dei modelli di trasporto marittimo stanno comportando tempi di viaggio più lunghi.

"I nuovi contenitori, adesso impiegati a supporto della stagione del raccolto in Sudamerica, migliorano le nostre capacità relative a prodotti delicati come lla frutta e la verdura, contribuendo ad assicurare la qualità ottimale dei prodotti per i nostri clienti" afferma Niklas Ohling, responsabile delle manovre contenitori alla Hapag-Lloyd.

Le linee di navigazione continueranno ad acquisire o noleggiare costosi nuovi contenitori reefer fino a quando la domanda di trasporto marittimo resterà consistente.

Le tariffe di nolo inerenti ai reefer si sono comportate in genere meglio di quelle relative ai carichi secchi negli ultimi anni e, data la crescita dei traffici di deperibili nel mercato globale, il trasporto marittimo refrigerato è uno dei pochi punti luminosi per i vettori containerizzati afflitti dall'eccesso di capacità e dai volumi in diminuzione.

Secondo la Dynamar, le cui recenti analisi hanno confermato l'inarrestabile tendenza verso l'uso di contenitori reefer rispetto alle navi reefer convenzionali per i prodotti deperibili di origine marittima, si stima che la produzione di box reefer nel 2015 abbia raggiunto le 175.000 unità, con le unità da 40 piedi high-cube a rappresentare oltre il 90% delle ordinazioni.

"Noi pensiamo che tutto ciò si adatti bene alla crescita annua stimata del 4-5% dei carichi deperibili, unitamente alla attesa ulteriore frammentazione delle dimensioni degli ordini, in particolare per i paesi in via di sviluppo" afferma Dirk Visser, capo consulente marittimo della Dynamar.

"Inoltre, il trasporto refrigerato di altre merci come i prodotti chimici, i medicinali ed i farmaceutici è in continuo incremento, in relazione ai quali la concorrenza da parte del segmento convenzionale è in diminuzione".

L'analisi della Dynamar mostra come le altre ordinazioni note di reefer da parte di vettori containerizzati nel 2015 comprendano quelle della Zim (1.900 reefer high-cube da 40 piedi, da impiegarsi nel 2016), della UASC (5.500 unità) e della NYK Line (5.500 unità).
(da: theloadstar.co.uk, 18 febbraio 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail