ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:04 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 15 SETTEMBRE 2016

REEFER

IL TRASPORTO MARITTIMO REFRIGERATO È UNO DEI POCHISSIMI MERCATI IN CRESCITA VISTO CHE LE ATTIVITÀ CONTAINERIZZATE PER CARICHI SECCHI SI CROGIOLANO

Il trasporto marittimo reefer ha avuto prestazioni migliori di quello inerente ai carichi secchi nella prima metà del 2016, finendo per essere uno dei pochi mercati in crescita in quella che promette di essere una delle peggiori annate di perdite per il trasporto marittimo containerizzato globale.

I dati raccolti da gennaio a giugno dalla ditta di consulenze Seabury mostrano come i carichi refrigerati abbiano accumulato 163.000 TEU in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Gli alimentari freschi si sono incrementati del 7% e quelli congelati del 4%.

"Unitamente alle sostenute esportazioni latino-americane, la crescita globale dei carichi reefer containerizzati è stata, in gran parte, indotta dalle importazioni in rapida crescita di carni alla volta della Cina" afferma Ronald Veldman, analista delle attività marittime alla Seabury.

Rivolgendosi ai partecipanti alla Cool Logistics Asia, svoltasi a Hong Kong il 7 settembre, Veldman ha detto che la Cina e gli Stati Uniti sono stati i principali promotori della crescita dal punto di vista delle importazioni, mentre a livello mondiale le derrate dalla crescita più rapida sono state la carne suina congelata, con 68.000 TEU in più, le banane con 25.000 TEU in più e gli agrumi con 15.000 TEU in più.

"Ci sono stati più vincitori che perdenti nei traffici refrigerati" ha dichiarato Veldman.

"La domanda in crescita nel Nord e Sud-Est asiatico è responsabile della maggior parte dei traffici refrigerati in più, mentre pochi paesi hanno visto diminuire le proprie importazioni finora nel 2016".

Ad esempio, la Cina e Hong Kong assieme hanno sperimentato un incremento del 20% delle importazioni di deperibili surgelati, raggiungendo complessivamente i 79.000 TEU.

In Giappone, dove il governo sta prestando particolare attenzione al trasporto marittimo refrigerato quale metodo per dare impulso alle esportazioni agricole nazionali, le importazioni di surgelati e deperibili hanno raggiunto i 10.000 TEU, con un aumento del 4%.

Anche il Sud-Est asiatico ha sperimentato una crescita sostenuta delle importazioni reefer, con le Filippine in aumento del 17% sino a 10.000 TEU, la Tailandia in rialzo del 18% sino a 10.000 TEU e Taiwan in aumento del 16% sino a 7.000 TEU.

Rispetto alle direttrici di traffico interasiatiche, Veldman afferma che gli alimentari freschi sono davanti agli deperibili, con "derrate quali le cipolle, l'aglio e la frutta in notevole crescita nel corso degli ultimi cinque anni, essendo state anche quelle a cui imputare quasi il 70% della crescita complessiva dei traffici di prodotti deperibili".

I dati della Seabury relativi al periodo 2010-2015 mostrano come dei 283.000 TEU reefer aggiunti nell'ambito interasiatico, le cipolle e l'aglio hanno rappresentato 45.000 TEU, le carni 54.000 TEU e, forse il dato più significativo, la frutta 77.000 TEU.

"La quota in aumento della frutta porta a modelli di traffico più stagionali, dal momento che la frutta normalmente segue modelli di rendimento più stagionali rispetto a quelli della verdura e, specialmente, dei prodotti surgelati come le proteine.

Questo sta creando nuove opportunità nell'ambito del mercato interasiatico" sostiene Veldman.

Nel contempo, l'India potrebbe sperimentare un mercato reefer particolarmente sostenuto nel giro dei prossimi cinque anni.

Secondo Veldman, con 0,03 TEU ogni 1.000 abitanti, l'India importa di gran lunga meno deperibili pro capite della media globale o rispetto ai mercati emergenti.

Ad esempio, la Cina importa 0,6 TEU ogni 1.000 persone, gli Stati Uniti 1 TEU e l'Unione Europea 1,2 TEU.

"Le importazioni indiane potrebbero comportare un'aggiunta significativa alla domanda globale entro il 2020.

Ad esempio, se l'India conseguisse metà della percentuale delle importazioni di deperibili rispetto alle dimensioni della popolazione della Cina entro il 2020 (0,3 TEU ogni 1.000 abitanti), i traffici di prodotti deperibili a livello globale aumenterebbero approssimativamente di 300.000 TEU in più rispetto a quanto attualmente previsto".
(da: theloadstar.co.uk, 7 settembre 2016)



PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail