ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

29 de noviembre de 2020 El diario on-line para los operadores y los usuarios del transporte 00:01 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIV - Numero 15 NOVEMBRE 2016

LOGISTICA

LE ATTIVITÀ DI FUSIONE ED ACQUISIZIONE NELLA LOGISTICA TRAINANO LA CONCLUSIONE DI ACCORDI A LIVELLO GLOBALE

L'Asia e l'Australia sono state all'avanguardia nelle attività di fusione ed acquisizione nei trasporti e nella logistica nel terzo trimestre.

Tuttavia, secondo una nuova ricerca dei consulenti della PwC, il livello del consolidamento a livello globale resta di gran lunga inferiore a quello del 2015.

Con 28 accordi per un totale di 17,6 miliardi di dollari USA, l'Asia e l'Australia hanno rappresentato più della metà delle attività di fusione ed acquisizione quanto a volumi e, nell'anno appena trascorso, sette dei primi dieci accordi.

"L'Asia e l'Australia hanno dominato le fusioni ed acquisizioni nel settore nel terzo trimestre, per lo più indotte dalle concessioni relative ad infrastrutture e dai partecipanti in cerca di accesso al capitale" afferma Darach Chapman, responsabile per le transazioni nei trasporti e nella logistica della PwC US.

Il maggiore accordo per una concessione inerente alle infrastrutture nel settore questo trimestre è stato quello relativo all'acquisizione ad opera di un fondo d'investimento della Port of Melbourne Corp per 7,3 miliardi di dollari USA.

La concessione cinquantennale relativa alla più trafficata porta d'accesso all'Australia da parte dello stato del Victoria è stata acquisita dal consorzio Lonsdale, un gruppo attivo nei fondi pensionistici che comprende principalmente investitori australiani, nordamericani e cinesi.

È interessante notare come si dica che il coinvolgimento della China Investment Corporation, malgrado abbia riguardato il 20% del capitale, sia in passato in subordine per timore di compromettere la gara.

Preoccupazioni erano affiorate un mese prima quando il governo australiano aveva respinto un'offerta di acquisto cinese per il fornitore di elettricità Ausgrid a causa di considerazione in materia di sicurezza nazionale.

La Cina appare in tre delle maggiori transazioni di fusione ed acquisizione nel campo dei trasporti e della logistica finora nel 2016, tutte quante nel settore dell'autotrasporto.

Sebbene l'attività di fusione ed acquisizione nei trasporti e nella logistica abbia visto più di 50 accordi in ciascun trimestre, il terzo è stato meno attivo e ha assistito ad un volume di accordi inferiore dell'11% rispetto sia al secondo trimestre del 2016 sia al terzo trimestre del 2015.

L'attività complessiva - che comprende i sottosettori dei viaggi passeggeri, trasporto marittimo, logistica, autotrasporto e ferrovia - è diminuita del 30% in termini di valore sino a 26 miliardi di dollari USA ed il consolidamento resta di gran lunga inferiore a quello del 2015, annata record per le attività di fusione ed acquisizione in tutto il mondo.

"Sembra che le generali incertezze correlate alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti ed all'impatto a lungo termine della Brexit e della crescita economica cinese, unitamente alle ridotte previsioni sull'attività commerciale internazionale, potrebbero avere comportato un impatto sulle recenti attività di fusione ed acquisizione" afferma la PwC.

Quale sottosettore, l'attività inerente alla logistica tuttavia è stata in controtendenza, facendo registrare un incremento del 20% da un anno all'altro per volume di transazioni nel terzo trimestre.

Il valore delle transazioni è cresciuto di oltre tre volte sino a 4,8 miliardi di dollari USA.

Allo stesso modo, lo studio della Penn State University "3PL 2017", pubblicato il mese scorso, suggerisce che il valore a livello globale delle transazioni relative a fusioni ed acquisizioni dei 3PL è quasi raddoppiato dal 2014 al 2015, essendo cresciuto da 87 a 173 miliardi di dollari USA, mentre le transazioni transfrontaliere sono più che quadruplicate nello stesso periodo da 28 a 115 miliardi di dollari USA.

"I caricatori hanno opinioni di vario tipo in ordine alle attività di fusione ed acquisizione, dato che il 27% riferisce che la presenza di opzioni aggiuntive e della versatilità in un fornitore sono un bene per i caricatori, mentre il 34% afferma di essere preoccupato circa la riduzione della concorrenza sulla base dei prezzi" si legge nello studio.

Secondo la PwC, le attività di fusione ed acquisizione continueranno ad essere trainate da principi fondamentali di base quali la globalizzazione, l'affidamento a terzi della logistica, il boom del commercio elettronico a livello globale e la natura frammentaria di alcuni sottosettori dell'industria in questione.

"Inoltre, ci aspettiamo che l'Asia continui ad essere un forte contributore a questa attività di fusione ed acquisizione" aggiunge la PwC "dal momento che il consolidamento del settore continua in molti paesi della regione e le imprese persistono a cercare l'accesso ai mercati di capitale che possano aiutarle a cogliere tali opportunità".
(da: theloadstar.co.uk, 7 novembre 2016)



PSA Genova Pra'


Buscar hoteles
Destino
Fecha de llegada
Fecha de salida


Indice Primera página Noticiario C.I.S.Co.
Página anterior

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Génova - ITALIA
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it