ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 ottobre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13.41 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 15 SETTEMBRE 2017

TRASPORTO STRADALE

PROVE DI MARCIA IN CONVOGLIO NEL REGNO UNITO

Ci si aspetta che nel corso del 2018 si svolgano prove stradali condotte dalla TRL.

Il DfT (Dipartimento dei Trasporti) e la Highways England hanno incaricato la TRL (Transport Research Laboratories) di effettuare la prima prova operativa nel mondo reale di marcia in convoglio di veicoli sulle strade del Regno Unito.

L'esperimento da 8,1 milioni di sterline vedrà la TRL alla guida di un consorzio di partner comprendente la DAF Trucks, leader nel mercato del Regno Unito di vendite di veicoli pesanti, la Ricardo, che ha lavorato con la TRL per elaborare lo studio di fattibilità della marcia in convoglio dei veicoli pesanti per conto del DfT nel 2014 ed il gigante logistico DHL.

La DAF e la Ricardo facevano parte del consorzio EcoTwin che ha realizzato le prove di marcia in convoglio nei Paesi Bassi lo scorso anno.

Le prove su strada nel Regno Unito faranno parte di regolari operazioni logistiche della DHL e ci si aspetta che si svolgano nel 2018, "successivamente al riuscito completamento di un rigoroso programma di simulazioni di guida, scuola guida e prove di tracciamento nel corso dei prossimi mesi" afferma la TRL.

La finalità ultima della marcia in convoglio è quella di consentire ad un autista di eseguire il lavoro di due o tre autisti, producendo importanti risparmi sui costi ed affrontando il problema della carenza di autisti sulle lunghe distanze.

Tuttavia, gli autisti saranno necessari quando i camion entrano od escono dall'autostrada, di modo che occorrerà sviluppare un'intera nuova infrastruttura così come centinaia di miglia di autostrade "intelligenti".

Molti commentatori nel Regno Unito hanno espresso l'opinione che le prove non abbiano senso, visto che le autostrade britanniche sono così congestionate.

Tuttavia, la marcia in convoglio potrebbe svolgersi nelle ore notturne quando le strade sono molto più tranquille.

Sul breve termine, la formazione serrata funziona bene per:
  • un migliore uso dello spazio stradale, dato che il/i camion seguente/i può/possono essere condotto/i in modo sicuro molto più in prossimità del camion di testa;
  • un numero minore di "blocchi" da parte dei veicoli pesanti: tutti gli automobilisti hanno avuto modo di sperimentare il fenomeno dei veicoli pesanti che viaggiano apparentemente in parallelo in due o tre corsie dato che essi mantengono una velocità di 1-2 miglia all'ora in più rispetto al/ai camion più lento/i; questa è una delle principali cause delle code;
  • il fatto che la "traccia" delineata da parte del camion di testa comporta un risparmio sul consumo di carburante dei camion seguenti; la TRL non ha risposto alla domanda di worldcargonews.com in ordine ad una stima del risparmio di carburante.
Negli Stati Uniti, la marcia in convoglio è stata assoggettata a ricerche quale modalità per conseguire risparmi sui carburanti in conseguenza della riduzione della resistenza aerodinamica.

Secondo la NITL, funzionari del New Mexico stanno lavorando con la ditta sviluppatrice di marcia in convoglio Peloton Technology (e questo è un bel nome! In un gruppo di ciclisti, la seconda e la terza ruota possono andare alla stessa velocità della prima con uno sforzo minore del 20-25%, vento laterale permettendo!).

In Texas, il Dipartimento dei Trasporti sta lavorando con il TTI (Texas A&M Transportation Institute) al fine di valutare la regolamentazione correlata alla marcia in convoglio dei camion, così come le molte questioni tecniche riguardo ai grandi veicoli adibiti al trasporto merci che viaggiano l'uno vicino all'altro.

"Pertanto, stiamo definendo le tipologie di corridoi accettabili per la marcia in convoglio" afferma Mike Lukuc, ricercatore in materia di trasporto connesso ed automatizzato presso il TTI.

"Ora, quello che il Dipartimento dei Trasporti del Texas stia facendo con quei corridoi, non lo sappiamo.

In pratica, la marcia in convoglio dei camion probabilmente funzionerà meglio su autostrade relativamente pianeggianti, ripartite, a più corsie nelle zone rurali" afferma Lukuc citato dalla NITL.
(da: worldcargonews.com, 30 agosto 2017)



ABB Marine Solutions Evergreen Line Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI  


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail