ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 October 2020 The on-line newspaper devoted to the world of transports 10:05 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXV - Numero 15 OTTOBRE 2017

LOGISTICA

LA LOGISTICA DELLE TROTTOLE ANTISTRESS: COME JACK E JEFF STANNO RIMODELLANDO LA VENDITA AL DETTAGLIO MONDIALE

Amazon ha 27 aerei e 258 strutture dedicate alla filiera distributiva negli Stati Uniti.

Alibaba ha appena annunciato di avere 15 miliardi di dollari USA da investire nella propria rete logistica mondiale.

Nel contempo, i punti di vendita tradizionali hanno chiuso in massa.

Solo nello scorso mese di aprile, il Credit Suisse ha riferito che più di 8.600 negozi al dettaglio potrebbero chiudere i battenti nel 2017.

Ma "apocalisse del dettaglio" è un termine improprio.

I canali digitali possono creare problemi ai dettaglianti tradizionali ma questo rappresenta altresì una evoluzione, dando ai produttori asiatici ed indiani una portata a livello globale.

Al centro della vicenda c'è una battaglia in corso fra Alibaba ed Amazon, entrambe mediante strategie assai diverse.

Il caso delle trottole antistress

Basti guardare alla moda delle trottole antistress nel 2017, con oltre 200 milioni di esemplari venduti dopo il loro debutto a febbraio.

Le filiere distributive globali hanno risposto alla svelta: oltre 200.000 trottole erano disponibili presso i dettaglianti della Alibaba e più di 8.000 venditori su Amazon.

Durata poco, la frenesia del giochino è stata solo l'ultima mania dei consumatori a spingere la produzione globale in sovraccarico, come le esagerazioni del 2015.

A cavalcare questa ondata sono state le orde dei produttori cinesi ed indiani che adesso possono attingere alle piattaforme digitali per approvvigionarsi, importare e vendere direttamente online alle PMI od ai consumatori.

Cosa che non sorprende, dato il suo fallimento solo pochi mesi più tardi, ci sono voluti mesi alla Toys R Us per fare scorta di trottole.

Due sentieri di vendita al dettaglio si biforcano nel bosco…

Alibaba ed Amazon sono al cuore dei nuovi metodi di rifornimento e vendita al

dettaglio digitali, ma entrambe con metodi assai diversi.

Alibaba connette le aziende ed i consumatori globali in qualità di maggior intermediario virtuale mondiale, mentre Amazon sta diventando un soggetto globale che controlla tutto quanto dalla produzione alle vendite ed alla logistica materiale.

Ma vediamo come i modelli diversi di Amazon ed Alibaba funzionano dal punto di vista di due piccole trottole.

Il metodo di Alibaba

Per la trottola di Alibaba, prendiamo la Xiamen Denghong Electronics, uno dei milioni di venditori di Alibaba.

Tutto ciò che ricaviamo dal suo profilo è che ha effettuato almeno 11 transazioni durante lo scorso anno e che vende trottole luminose in massa a circa 2 dollari USA ciascuna.

Il dettagliante è in grado di vendere mediante una pletora di siti web: il suo, lo AliExpress, oppure possono utilizzare una piattaforma come il Freightos Marketplace al fine di provvedere online alle spedizioni dirette negli Stati Uniti.

Con piattaforme come la ShipBob può inviare da un giorno all'altro la trottola allo stressato consumatore della Florida.

In altre parole, Alibaba ha solo messo in collegamento due piccole aziende in giro per il mondo, mentre aziende terze hanno provveduto al trasporto ed alla logistica.

Alibaba non ha mai toccato il prodotto.

Naturalmente, questo può cambiare, dato il recente investimento di Alibaba.

Il modello di Amazon

Il modello di Amazon non potrebbe essere più diverso.

Per i venditori terzi, Amazon c'è ad ogni passo del percorso.

È difficile risalire ai singoli venditori su Amazon ma poniamo che WuyMC sia un venditore cinese, come quasi il 25% dei venditori sulla piazza di mercato Amazon Europe.

La Beijing Century Joyo Courie Service, spedizioniere marittimo non proprietario di navi autorizzato da Amazon, importa le trottole dalla Cina che poi vengono consegnate ad un centro servizi di Amazon in California.

Gli aerei della Amazon poi le inoltrano attraverso il futuro hub di Amazon nel Kentucky alla volta del locale centro distribuzione FBA di Lakeland, in Florida, prima della consegna a Miami Beach il giorno successivo… da parte di un addetto alle consegne di Amazon.

Il racconto di due potenziali giganti della logistica

Il percorso sia di Alibaba che di Amazon può mettere in crisi i dettaglianti.

Oppure può aiutarli ad avere successo come mai prima.

Lo scorso settembre, la Cainiao Network, ora branca logistica di Alibaba, ha effettuato il proprio secondo ciclo di finanziamenti per 7,5 miliardi di dollari USA, collaborando in maniera aggressiva nel contempo con società logistiche di tutto il mondo.

E appena la settimana scorsa Jack Ma si è impegnato ad investire 15 miliardi di dollari USA nella logistica.

L'ambizioso piano del presidente di Alibaba Jack Ma comporta l'espansione della piattaforma per consentire a sei milioni di piccole aziende di vendere oltre confine, consegnando prodotti a livello globale nel giro di 72 ore ed accumulando sino a 1,2 miliardi di clienti fuori dalla Cina.

Questa è la visione della vendita al dettaglio globale di Alibaba, svolgendo il ruolo di intermediario globale in tutti i canali sia B2C che B2B per le PMI di tutto il mondo.

La visione di Jeff Bezos di Amazon potrebbe andare in direzione diametralmente opposta.

Amazon, che già fornisce ai venditori cinesi le infrastrutture doganali, per il magazzinaggio e le vendite, sta anche rapidamente espandendo decine di linee di marchi privati, dalla moda agli alimenti naturali.

Amazon ha trascorso 25 anni evolvendosi dalle vendite al magazzinaggio ed infine alle marche aziendali di prodotti.

Anche se le piccole aziende di vendita rappresentano qualcosa come il 50% di tutte le vendite di Amazon, la ditta sta ancora, dopo tutto, badando a se stessa.

Il 46% delle famiglie statunitensi è abbonata ad Amazon Prime, formando la spina dorsale della domanda che potrebbe spingere la Amazon a spostarsi da dettagliante a marchio di fabbrica, produttore, importatore, distributore ed a dettagliante prima di quanto si possa pensare.

Il potere di approvvigionamento, importazione e vendita globale si è spostato dai grandi dettaglianti alle piccole aziende di tutto il mondo.

Il grado in cui ciò resta nelle mani delle PMI dipende da Jeff e Jack.
(da: theloadstar.co.uk/freightos.com, 4 ottobre 2017)



PSA Genova Pra'


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail