ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

16 ottobre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:43 GMT+2



3 febbraio 1999

Il porto di Chennai vuol cambiare la gestione del container terminal Bharathi

I porti indiani risentono negativamente della crisi economica che ha colpito le nazioni asiatiche

Stretta nella morsa della crisi economica asiatica, l'India ha registrato un sensibile rallentamento delle esportazioni, che naturalmente si è riflesso negativamente nel traffico dei porti: in quello di Chennai, ad esempio, in cui 4 dei 24 terminal sono gestiti da società private (2 dalla South India Corporation Agencies Ltd.).
Il malessere che colpisce gli scali indiani si manifesta alcune volte in attriti tra le autorità portuali pubbliche e le imprese private. A Chennai la direzione del porto indiano si era dichiarata insoddisfatta della gestione del container terminal della banchina Bharathi condotta per tre anni, dal 1994 alla fine del 1996, dall'impresa privata Bengal Tiger Line, tanto da non rinnovargli la concessione. La direzione ha ora rivolto ripetuti appelli al settore privato perché qualche società presenti offerte per la gestione del terminal.

A Mumbai invece la direzione del porto indirà nei prossimi giorni una gara d'appalto per la gestione per vent'anni di 4 terminal, di cui due per container e due per merci in condizionamento tradizionale.



ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI
Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail