ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 luglio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 19:16 GMT+2



25 marzo 2002

Il cda di Aeroporto di Genova ha approvato oggi il progetto di bilancio 2001 e le linee di sviluppo 2002-2004

Lo scorso anno il traffico passeggeri è stato di 1.001.494 unità, con un calo del 5,8% rispetto al 2000

Il consiglio di amministrazione di Aeroporto di Genova Spa ha esaminato ed approvato oggi il progetto di bilancio 2001, che presenta un utile di esercizio di 1.193 milioni di lire al netto delle imposte pari a 907 milioni di lire e di ammortamento pari a 2.924 milioni di lire.

L'esercizio 2001 - ha precisato la società aeroportuale genovese - è stato fortemente caratterizzato da tre avvenimenti che hanno avuto dirette ricadute sull'andamento gestionale: il vertice G8, che si è svolto in luglio a Genova, gli attentati terroristici dell'11 settembre a New York e Washington, e la cessazione dell'attività da parte delle compagnie aeree Swissair e National Jet Italia.

Lo scorso anno il traffico passeggeri è stato di 1.001.494 unità, con un calo del 5,8% rispetto al 2000.

Il cda ha inoltre approvato il documento sulle "Linee di sviluppo 2002-2004" che analizza i parametri (previsioni di traffico, fatturato, investimenti, personale) che maggiormente incidono sulle definizioni delle linee di indirizzo strategico della società. Lo studio prevede nel periodo un incremento del traffico passeggeri con un tasso medio annuo del 6,7%, sino a toccare quota 1.205.000 nel 2004. Le stime prevedono inoltre un tasso medio annuo di incremento del fatturato del comparto aviation pari al 15,4%.


Evergreen Line
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail