ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

2 ottobre 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04.23 GMT+2



23 novembre 2004

Izar rinuncia alla costruzione di quattro portacontainer: costerebbero troppo

Trasmediterránea si doterà di due o tre navi ro-ro per nuovi collegamenti tra nord Africa ed Europa e tra Spagna e Italia

Izar non solo deve affrontare il problema della restituzione degli aiuti pubblici intimata dalla Commissione Europea (inforMARE del 21 ottobre 2004), che rischia seriamente di minacciare la sopravvivenza del gruppo navalmeccanico spagnolo, ma deve anche fare i conti con una situazione aziendale che lascia poco spazio all'ottimismo. Il gruppo spagnolo ha dovuto rinunciare ad acquisire un contratto della connazionale Compañía Trasatlántica Española (CTE) relativo alla costruzione di due portacontainer da 400 teu e di due portacontainer da 1.000 teu perché i costi di costruzione avrebbero superato ampiamente i prezzi di mercato. Lo ha affermato oggi il governo di Madrid in risposta ad un'interrogazione parlamentare.

Se per la costruzione di portacontainer, anche di capacità ridotta, Izar non ha carte da giocare, un'occasione di lavoro potrebbe invece giungere dal settore delle navi ro-ro. La spagnola Trasmediterránea - ha annunciato il presidente della compagnia Juan Sáez in un'intervista al quotidiano "Expansion" - ha infatti in programma l'acquisizione di due o tre navi da utilizzare nei servizi di short sea shipping. L'ordinativo ammonterebbe a circa 200 milioni di euro. Sáez ha precisato che le navi potrebbero essere utilizzate per nuovi collegamenti tra il nord Africa e l'Europa e tra la Spagna e l'Italia.

Possibilità di lavoro potrebbero giungere anche dalla spagnola Repsol YPF, che ha in programma la costruzione di nuove metaniere in vista delle necessità legate al nuovo progetto per l'esplorazione, la produzione e la commercializzazione di gas naturale liquefatto nella zona di Gassi Touil, in Algeria, che nei giorni scorsi è stato aggiudicato al consorzio formato da Repsol YPF (60%) e Gas Natural SDG (40%).


ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail