ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 settembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 06:12 GMT+2



26 gennaio 2006

L'offerta di PSA per l'acquisizione di P&O supera del 6% quella di DP World

La proposta di PSA, che include l'acquisizione della divisione Ferries del gruppo inglese, è stata raccomandata all'unanimità dal Board di P&O

Stamani il gruppo terminalistico PSA International di Singapore ha presentato la propria offerta per comprare la britannica P&O (The Peninsular and Oriental Steam Navigation Company), proposta d'acquisto che si contrappone a quella avanzata dal gruppo terminalistico DP World di Dubai e la supera in termini di valore economico (inforMARE del 29 novembre 2005).

L'offerta - a nome della nuova filiale inglese PSA Venture (UK) Ltd. interamente controllata da PSA - è di 470 pence per ciascuna azione postergata di P&O, per un totale di circa 3.545 milioni di sterline. La proposta di DP World è di 443 pence per ciascuna azione postergata del gruppo inglese, per un valore di 3.326 milioni di sterline.

L'offerta di PSA prevede che le attività di P&O vengano inglobate in quelle del gruppo di Singapore e che la proposta debba essere accettata almeno dal 50% del capitale diluito votante del gruppo inglese. Attualmente PSA detiene circa il 4,1% del capitale azionario di P&O.

L'approvazione della proposta di PSA è stata raccomandata all'unanimità dal consiglio di amministrazione di P&O, che ha quindi ritirato l'analoga raccomandazione relativa all'offerta di DP World. «Credo fermamente - ha detto il chairman di PSA, Fock Siew Wah - che la fusione di PSA e P&O, due grandi società con posizioni di crescita strategica, operativa e geografica complementari, darà vita alla più forte piattaforma di business che ci consentirà di servire meglio i nostri clienti globali e dare in futuro un rilevante ritorno ai nostri azionisti. Costituiremo un grande gruppo portuale che avrà le risorse finanziarie, la dimensione e la rete internazionale necessari per competere ancor più efficacemente e con successo nel mercato portuale».

Fock Siew Wah ha confermato l'intenzione del gruppo PSA di inglobare anche la sofferente divisione Ferries di P&O. «Inoltre - ha aggiunto - siamo consci dell'importanza dei dipendenti di P&O per il nostro futuro successo e non vediamo l'ora di accoglierli nel grande gruppo». Wah ha precisato che l'amministratore delegato di P&O, Robert Woods, sarà amministratore delegato delle attività britanniche del nuovo gruppo e chairman della divisione Ferries.

Core business del gruppo P&O è il settore terminalistico-portuale in cui opera la divisione P&O Ports, che gestisce 29 container terminal e altre attività in oltre 100 porti di 19 nazioni. PSA opera 19 terminal portuali in 11 nazioni.

Se l'offerta di PSA andrà in porto, P&O uscirà dal listino borsistico di Londra.


PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail