ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

26 marzo 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:00 GMT+1



27 maggio 2009

Nonostante una forte riduzione delle spese Zim incorre in un incremento del passivo

Accentuata contrazione anche dei ricavi. Nel primo trimestre del 2009 calo del 33% dei volumi trasportati dalla flotta della compagnia

Nel primo trimestre di quest'anno la compagnia di navigazione israeliana Zim è incorsa in un passivo netto di 199 milioni di dollari su ricavi per 622 milioni di dollari rispetto ad un passivo netto di 29 milioni di dollari su ricavi per 1.043 milioni di dollari nei primi tre mesi del 2008. La flessione dei ricavi - ha spiegato oggi Israel Corporation, il gruppo che detiene la proprietà della società di navigazione - è stata determinata principalmente dalla diminuzione dei volumi trasportati (-33%) e dei noli (-3%) nonché dalla riduzione degli introiti generati dalle filiali e da altri fattori operativi. È diminuito sensibilmente anche il totale dei costi operativi, che è ammontato a 703 milioni di dollari nel primo trimestre del 2009 rispetto ai corrispondenti 1.015 milioni dell'anno precedente; tale calo è stato generato dalla flessione delle spese per il fuel (-51%), dei costi dei noleggi (-13%) e dei costi correlati alla movimentazione dei carichi (-24%).

Il risultato operativo è stato negativo per 156 milioni di dollari rispetto ad un passivo di 32 milioni di dollari nei primi tre mesi dello scorso anno.

Nel primo trimestre del 2009 la compagnia ha registrato proventi per circa 33 milioni di dollari determinati dalla cessione di una nave che sono stati bilanciati da oneri per la cancellazione di nuove costruzioni (inforMARE del 4 maggio 2009).

Nel periodo gennaio-marzo del 2009 la flotta di portacontainer della Zim ha trasportato 410.000 teu rispetto a 614.000 teu totalizzati nel corrispondente periodo dello scorso anno.

In merito alle trattative tuttora in corso con i cantieri navali per la cancellazione o il rinvio della consegna di nuove costruzioni, Israel Corporation ha precisato che attualmente Zim ha ottenuto la proroga della consegna di alcune navi. Sono tuttora in corso anche le trattative con alcuni istituti bancari per modificare i termini dei finanziamenti ottenuti dalla Zim.

La compagnia israeliana ha reso noto che nel corso del primo trimestre di quest'anno un'altra compagnia di navigazione ha avviato un procedimento arbitrale nei confronti della Zim in merito ad accordi di joint venture tra i due vettori. Il valore della controversia è di circa 151 milioni di euro. Il management della Zim ritiene che non sussista alcuna esposizione da parte della compagnia quale effetto di tale richiesta.

ABB Marine Solutions
Evergreen Line

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail