ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 20:45 GMT+2



6 ottobre 2009

L'IRU avvia la seconda fase del progetto di rotta stradale tra l'Europa e la Cina

Ha l'obiettivo di eliminare gli ultimi ostacoli allo sviluppo del trasporto stradale internazionale sul territorio continentale euroasiatico

L'International Road Transport Union (IRU) ha celebrato l'avvio della seconda fase della New Euroasian Land Transport Initiative (NELTI), progetto la cui prima fase è stata attivata un anno fa e che ha l'obiettivo di realizzare un servizio regolare di autotrasporto per le merci dal confine della Cina ai mercati dell'Europa occidentale e centrale.

La seconda fase (NELTI-2), che - secondo le previsioni - sarà realizzata in due anni, verrà incentrata sulla definizione di una road map con l'identificazione dei problemi da risolvere e delle misure da assumere per ridurre i tempi e i costi del trasporto.

La seconda fase vede raddoppiato il numero di società di autotrasporto coinvolte nel progetto, che provengono da Azerbaijan, Belarus, Georgia, Iran, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Federazione Russa, Tajikistan, Turchia, Turkmenistan, Ucraina e Uzbekistan. È stato ampliato anche l'orizzonte geografico del progetto, che ora include l'individuazione di rotte stradali anche sul territorio cinese.

Inoltre, alle tre principali direttrici stradali previste dal progetto (Settentrionale, Centrale e Meridionale) sarà aggiunto un nuovo percorso verso l'Afghanistan e il Medio Oriente. Il NELTI-2 godrà anche di un rilevante sostegno politico e operativo grazie ad appositi protocolli d'intesa siglati dall'IRU con le autorità del settore del trasporto di Uzbekistan, Kyrgyzstan, Kazakhstan e Tajikistan.

«Il NELTI-2 - ha spiegato Igor Rounov, delegato dell'IRU presso la CSI - rappresenta un importante passaggio dell'attenzione dal monitoraggio alle azioni concrete per eliminare gli ultimi ostacoli allo sviluppo del trasporto stradale internazionale sul territorio continentale euroasiatico. In particolare, il 40% del tempo complessivo in fase di trasporto è perso alle frontiere a causa di procedure doganali non appropriate. Il boom delle economie asiatiche ha determinato mutamenti senza precedenti nei collegamenti di trasporto tra l'Europa e l'Asia che richiedono che la priorità politica sia rivolta alla promozione e all'ulteriore facilitazione del trasporto su strada. Molto concretamente, il NELTI-2 agirà come un catalizzatore per tale attenzione politica e nel contempo creerà nuove rotte, con nuovi attori e nuovi metodi organizzativi».


ABB Marine Solutions
Evergreen Line
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail