ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

16 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 14:32 GMT+2



23 ottobre 2009

I marinai al fianco dei migranti al Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana

Sulle rotte migratorie sono avvenuti naufragi che hanno causato la morte di almeno duemila marinai

Il Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana, che verrà aperto domani al pubblico a Roma presso il Complesso del Vittoriano, celebrerà anche il contributo dato dai marinai che accompagnavano i migranti nel doloroso viaggio verso mete straniere. L'Istituto di Previdenza per il Settore Marittimo (Ipsema) partecipa infatti come prestatore alla iniziativa attraverso l'esposizione di documenti storici: «l'istituto - ha spiegato il presidente dell'Ipsema, Antonio Parlato - ha voluto essere presente e desidero ringraziare il sottosegretario Mantica per l'opportunità concessa all'Ipsema, perché accanto alla sofferenza e al disagio degli emigranti si deve tener presente anche quella dei marinai. Marinai che accompagnavano anche a costo della vita il triste viaggio degli emigranti. Negli anni in questione abbiamo notizia di una ventina di naufragi che hanno causato la morte di almeno duemila marinai».

«A ben guardare - ha osservato Parlato - nelle migliaia di pagine dedicate al fenomeno migratorio, i tratti del marinaio, di colui che materialmente consentiva a tanti sventurati il passaggio dal Vecchio al Nuovo Continente e che con essi condivideva le dure condizioni di viaggio, appaiono eccessivamente sfumati, incorporei. Eppure lavoravano, senza alcuna tutela legale, da sedici a diciotto ore giornaliere e le navi su cui erano imbarcati non erano certo l'archetipo della sicurezza e del comfort, erano quasi una galera. A bordo regnavano la discordia, il timore, l'odio, la camorra sui viveri. Erano tutti schiavi e si combattevano a vicenda, ma per tutti il comune dolore, per tutti il comune servaggio e al termine dei lunghissimi quanto inumani viaggi attraverso l'oceano, i marinai portavano a casa appena quanto occorreva per tirare a campare sino all'imbarco successivo. Sempre se si portava a casa, la vita e non la si perdeva insieme agli emigranti nei naufragi di imbarcazioni fatte partire in condizioni precarie da armatori senza scrupoli, i quali si servivano per lo più di navi ormai in fase di disarmo e soltanto adattate alla navigazione transoceanica».



ABB Marine Solutions Salerno Container Terminal Voltri-Pra Terminal Europa
Vincenzo Miele    

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail