ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08:22 GMT+2



1 aprile 2011

Nuovi Consumatori Europei presenta un esposto sul tentativo di concentrazione tra Ustica Lines e Siremar

Il nuovo gruppo deterrebbe il 90% del mercato del trasporto marittimo passeggeri nella Regione Sicilia e fruirebbe contributi pubblici per oltre 100 milioni di euro

L'associazione Nuovi Consumatori Europei ha presentato un esposto all'Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato in merito alla procedura di cessione della Siremar lamentando un tentativo di concentrazione tra le imprese Ustica Lines e Siremar.

Lo reso noto il presidente nazionale dell'associazione, Nunzio Vasta, spiegando che nell'esposto si evidenzia che «la società Ustica Lines p.a. detiene nella Regione Sicilia una quota di mercato pari al 40% e fruisce di contributi regionali per assicurare le cosiddette “tratte sociali” per circa 50 milioni di euro. La Siremar viceversa detiene nella Regione Sicilia una quota di mercato pari al 50% e fruisce di contributi statali per circa 56 milioni di euro, onde assicurare le cosiddette “tratte sociali”».

Nella ipotesi in cui il gruppo di Vittorio Morace, presidente di Ustica Lines, dovesse risultare aggiudicatario della Siremar - ha precisato Vasta - «lo stesso deterrebbe il 90% delle quote di mercato del trasporto marittimo passeggeri nella Regione Sicilia e fruirebbe di oltre 100 milioni di euro su base annua per assicurare le cosiddette “tratte sociali”».

«Non è chi non veda che in siffatta ipotesi - ha sottolineato il presidente di Nuovi Consumatori Europei - verrebbe palesemente violato il disposto di cui all'art. 3 della legge 287/1990 atteso che verrebbe a definirsi una chiara ipotesi di concentrazione tra imprese con un evidente abuso di posizione dominante in un mercato “rilevante” quale è quello della Regione Sicilia».

Vasta ha concluso auspicando che «a tutela degli interessi dei consumatori venga evitata ogni pericolosa forma di concentrazione ed assicurata la concorrenza a tutela di un contenimento dei prezzi ed una maggiore efficienza dei servizi» e chiedendosi «come potrebbe essere erogato in favore di un unico gruppo una così cospicua somma pari ad oltre 100 milioni di euro da Regione e Stato senza che vi sia l'obbligo di garantire la concorrenza».

ABB Marine Solutions
Voltri-Pra Terminal Europa
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail