ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 agosto 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07.32 GMT+2



10 maggio 2012

CSAV archivia il primo trimestre del 2012 con una perdita netta di 202,9 milioni di dollari

La compagnia cilena ha completato il piano di ristrutturazione

La società armatoriale cilena CSAV (Compañía Sud Americana de Vapores) ha archiviato il primo trimestre del 2012 con una perdita netta di 202,9 milioni di dollari rispetto ad una perdita netta di 182,0 milioni di dollari nei primi tre mesi del 2011. I ricavi sono diminuiti del 42,8% attestandosi a 832,1 milioni di dollari rispetto a ricavi (riclassificati) per 1.454,5 milioni di dollari nel primo trimestre dello scorso anno.

La riduzione dell'attività operativa, con la diminuzione dei servizi marittimi offerti dalla compagnia, e la riduzione di altre spese, tra cui quelle per il personale, ha determinato una decisa contrazione dei costi operativi, che sono scesi del 39,4% a 958,7 milioni di dollari rispetto a 1.581,1 milioni di dollari nel periodo gennaio-marzo dello scorso anno.

Risultato operativo e risultato ante imposte sono stati negativi rispettivamente per -175,3 milioni e -192,6 milioni di dollari rispetto a risultati negativi per -197,3 milioni e -196,1 milioni di dollari nel primo trimestre del 2011.

Nel corso del primo trimestre del 2012 CSAV ha completato il piano di ristrutturazione delle attività operative e delle risorse finanziarie del gruppo deciso nel secondo trimestre dello scorso anno e focalizzato sull'accentramento della strategia commerciale sulle linee marittime che servono i mercati più importanti per la compagnia cilena e sulla stipula di accordi operativi con altre società di navigazione. La compagnia ha specificato che, con l'attuazione del piano, «CSAV ha raggiunto la struttura di servizi marittimi e la dimensione operativa prefissata».

Il piano prevedeva la riduzione del 50% circa della capacità di trasporto della flotta della CSAV rispetto a quella operata nel primo semestre del 2011 e l'aumento dell'efficienza attraverso l'impiego delle navi di maggiore capacità della CSAV in ciascuno dei servizi operati in collaborazione con altre compagnie, misura che ha portato la compagnia cilena ad incrementare il volume delle attività operative realizzate insieme con altri vettori marittimi da una percentuale media del 35% circa a metà 2011 all'attuale 90% circa.

Inoltre il piano ha comportato l'aumento della quota di proprietà della flotta della compagnia attraverso la riduzione della capacità operata dalla compagnia e il sostegno del programma di investimenti in nuove navi finanziato in parte con aumenti di capitale, misura che consentirà a CSAV di accrescere la capacità di trasporto della flotta di proprietà dal 7% alla fine 2010 a circa il 35% nel terzo trimestre del 2012, nonché il miglioramento della struttura organizzativa della società e l'implementazione di processi e sistemi informativi, misure che hanno determinato l'eliminazione dei tre livelli gerarchici e la riduzione del personale di circa 700 unità in tutto il mondo.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail