ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 ottobre 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05.06 GMT+2



13 settembre 2012

Il porto di Livorno stringe un accordo con l'egiziana General Organization for Export and Import Control

È incentrato sull'interscambio dei dati tra la piattaforma di controllo del GOEIC e il Tuscan Port Community System

In occasione della prima missione istituzionale a Roma del presidente egiziano Mohamed Morsi, che domani incontrerà il presidente Giorgio Napolitano e il primo ministro Mario Monti, oggi l'Autorità Portuale di Livorno e la General Organization for Export and Import Control (GOEIC), ente controllato direttamente dal ministero dell'Industria e del Commercio del Cairo, hanno sottoscritto un'intesa strategica sull'interscambio dei dati tra la piattaforma di controllo del GOEIC e il TPCS (Tuscan Port Community System), la piattaforma telematica sviluppata dall'ente portuale labronico. L'obiettivo è quello di facilitare gli operatori negli adempimenti relativi ai controlli fitosanitari.

Il patto è stato siglato all'Hotel St. Regis dal presidente dell'Autorità Portuale livornese, Giuliano Gallanti, e dal chairman del GOEIC, Mohamed Soliman Shafik, alla presenza del ministro egiziano dell'Industria e del commercio, Hatem Abdel Hamid Mahmoud Saleh.

«L'accordo - ha spiegato Gallanti - avvicina i due mercati di riferimento e rafforza la cooperazione tra i due Paesi nel comparto del fresco. I risultati ottenuti quest'oggi sono il frutto di un lavoro condiviso da tutti, che si è determinato attraverso il fondamentale sostegno del ministero dello Sviluppo economico, del ministero degli Esteri e della Regione Toscana». «L'incontro bilaterale - ha confermato Shafik - ha permesso a Egitto e Italia di dare un nuovo impulso agli scambi commerciali».

L'Autorità Portuale di Livorno ha sottolineato che d'ora in poi le due piattaforme telematiche potranno interagire e permettere ad un operatore che importi la merce dall'altro Paese di organizzare i controlli fitosanitari in modo tempestivo, anche prima che arrivi la nave in banchina. Si tratta - ha rilevato il segretario generale della Port Authority, Massimo Provinciali - di «un importante passo in avanti sul terreno della ricostruzione dei rapporti internazionali tra i due Paesi ed è un obiettivo che l'Autorità Portuale non avrebbe potuto perseguire senza il TPCS, che è un sistema informatico che consente di fatto la comunicazione interattiva tra tutti i soggetti deputati alla movimentazione e al controllo delle merci».

L'Autorità Portuale italiana ha reso noto che da parte egiziana è giunto un vivo interessamento per Livorno anche da parte della Port Authority di Alessandria: «i due porti - ha confermato il direttore tecnico dello scalo egiziano, Hoda Attia - devono collaborare per attivare nuovi traffici».

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail