ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 ottobre 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12.11 GMT+2



19 settembre 2012

Definito il piano per la Zona Economica Speciale per il porto di Gioia Tauro da presentare al governo

Le nuove imprese dovranno mantenere la loro attività nella ZES per almeno dieci anni

Ieri nel corso di una riunione presso la Regione Calabria sul progetto di Zona Economica Speciale (ZES) per il porto di Gioia Tauro, svoltasi con l'obiettivo di condividere i contenuti di un piano da presentare nei prossimi giorni al governo, è stato definito ed approvato un piano che prevede l'individuazione di un'area portuale e retro portuale di Gioia Tauro che include le aree in concessione alle società terminalistiche, la zona franca e le aree industriali, per una superficie totale di circa 740 ettari. Sarà richiesto che nella ZES vengano ammesse aziende che svolgono attività di natura logistico/distributiva o di natura industriale e aziende di servizi in genere. In particolare siano consentite operazioni di: importazione, deposito merce, confezionamento, trasformazione, assemblaggio, riesportazione merce.

Inoltre in merito al regime fiscale si richiede che le nuove imprese che inizieranno una nuova attività economica nella ZES possano usufruire di agevolazioni quali: l'esenzione delle imposte dirette sui redditi (IRER) per i primi periodi di imposta; l'esenzione dall'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) e l'esenzione dall'IMU per gli immobili posseduti dalle stesse imprese e utilizzati per l'esercizio delle nuove attività economiche; riduzione dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

Nel corso dell'incontro è stato messo anche in evidenza che le nuove imprese dovranno mantenere la loro attività per almeno dieci anni, pena la revoca retroattiva dei benefici concessi e goduti. Almeno il 90% del personale sarà reclutato nell'ambito della regione e almeno il 50% dalla piana di Gioia Tauro.

Alla riunione, coordinata dalla vicepresidente della Regione Antonella Stasi, hanno preso parte i sindaci del comprensorio (Gioia Tauro, Rosarno e San Ferdinando), un rappresentante dell'amministrazione provinciale di Reggio Calabria, i rappresentanti dei sindacati, l'Autorità Portuale, i rappresentanti di Camera di Commercio e Confindustria, la Capitaneria di Porto e i rappresentanti della società terminalista Medcenter Container Terminal (MCT).

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail