ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:58 GMT+2



2 ottobre 2012

L'industria crocieristica britannica si difende dalle accuse di non rispettare gli standard lavorativi

Il caso è stato sollevato da un'inchiesta televisiva

La puntata di ieri del programma televisivo “Dispatches” in onda sul canale britannico Channel 4 era dedicata al lavoro sulle navi da crociera. L'inchiesta è stata condotta dal reporter Tazeen Ahmad che ha viaggiato per cinque settimane come passeggero sulla nave da crociera Celebrity Eclipse della compagnia Celebrity Cruises e da un altro giornalista che si è improvvisato aiuto cameriere a bordo della nave.

L'inchiesta ha tra l'altro puntato l'indice contro il basso livello dei salari del personale di bordo e l'eccessiva durata degli orari di lavoro, sottolineando che molti di loro ricevono meno della metà del minimo salariale previsto nel Regno Unito, che è di 6,19 sterline l'ora (7,76 euro), e che sovente lavorano sette giorni alla settimana per periodi prolungati senza alcun giorno di riposo. Inoltre - hanno accusato gli autori dell'inchiesta - alcuni di loro sono costretti anche a versare somme consistenti ad agenzie di reclutamento per ottenere il lavoro.

Celebrity Cruises ha reso noto di aver intenzione di indagare sulle commissioni imposte da agenzie di reclutamento, ma ha definito l'inchiesta parziale e non equilibrata sottolineando che la compagnia pone estrema attenzione al benesse del proprio personale di bordo e di terra ed opera secondo il più rigoroso rispetto delle normative.

Anche l'associazione crocieristica britannica Passenger Shipping Association (PSA), ricordando che il settore delle crociere crea molti posti di lavoro nel Regno Unito e che l'anno scorso il comparto ha fornito nel Regno Unito occupazione a più di 63.000 persone, di cui oltre 14.000 impiegate direttamente dalle compagnie crocieristiche, ha evidenziato che la priorità dell'industria delle crociere è sempre stata il benessere dell'equipaggio. Si tratta - ha precisato PSA - di un settore strettamente regolamentato e sottoposto a frequenti controlli; inoltre applica i rigorosi standard di lavoro stabiliti dall'International Maritime Organization (IMO) e dell'International Labour Organization (ILO), entrambe agenzie delle Nazioni Unite, inclusi quelli relativi agli orari di lavoro e di riposo per gli equipaggi delle navi, e richiede agli Stati membri di garantire che le navi siano conformi alle convenzioni internazionali sul lavoro e alle leggi nazionali.

La Passenger Shipping Association ha spiegato che, per quanto riguarda i salari, oltre alla retribuzione, ai membri dell'equipaggio sono offerti tra l'altro numerosi benefit gratuiti e vengono forniti vitto e alloggio gratuiti in un ambiente pulito e ben tenuto. Inoltre i membri dell'equipaggio ricevono cure mediche e usufruiscono di congedi malattia senza dover sostenere alcun costo.

ABB Marine Solutions
Salerno Container Terminal
Voltri-Pra Terminal Europa
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail