ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 01:14 GMT+1



23 ottobre 2012

Dal 1° gennaio la navigazione sulle vie d'acqua interne della Cina sarà riservata esclusivamente a naviglio e imprese cinesi

Nei primi nove mesi del 2012 la produzione dei cantieri navali cinesi è diminuita del 18,5%

Il Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese ha promulgato l'ordinanza numero 625, che entrerà in vigore il prossimo 1° gennaio, in base alla quale la navigazione nelle vie d'acqua interne della Cina, sia per il trasporto dei passeggeri che delle merci, sarà riservata a naviglio di bandiera cinese operato da società cinesi espressamente autorizzate dalle autorità nazionali con la concessione di un'apposita licenza. L'ordinanza include anche i servizi ausiliari al trasporto, come quelli di ship management e di agenzia marittima.

Si tratta evidentemente di misure protezionistiche che il governo cinese motiva con l'obiettivo di uniformare l'operatività e la gestione delle attività di trasporto sulle vie fluviali nazionali, di salvaguardare il mercato del trasporto nazionale sulle vie navigabili, di salvaguardare la sicurezza della navigazione interna e di promuovere lo sviluppo nazionale del trasporto per via fluviale. Inoltre lo scopo – precisa l'esecutivo – è di proteggere il mercato della navigazione interna dai monopoli e dalla concorrenza sleale.

La normativa esclude da queste attività le imprese straniere, a cui è vietato anche l'utilizzo di naviglio cinese per esercitare tali servizi, con eccezione di quelle di Hong Kong, Macao e Taiwan e dei rispettivi navigli.

Intanto il ministero dell'Industria e dell'Information Technology di Pechino ha reso noto che nei primi nove mesi del 2012 la produzione dei cantieri navali nazionali è diminuita del 18,5% rispetto allo stesso periodo del 2011 scendendo a 41.580.000 tonnellate di portata lorda, per complessive 12.360.000 tonnellate di stazza lorda compensata. Nei primi nove mesi di quest'anno i nuovi ordini ai cantieri navali cinesi sono stati relativi a 15,41 milioni di tonnellate di portata lorda (6,32 milioni di tslc), con un calo del 46,9%. Il portafoglio ordini dei cantieri navali cinesi al 30 settembre scorso ammontava a 120,9 milioni tonnellate di portata lorda (40,34 milioni di tslc), con una flessione del 19,4% rispetto alla fine del 2011.


PSA Genova Pra'
Salerno Container Terminal
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail