ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 marzo 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22:03 GMT+1



10 novembre 2014

A Trieste una mostra storica su “Il Porto, Armatori, Servizi e Navi dal 1919 al 1975”

È organizzata dall'Associazione Marinara Aldebaran in collaborazione con l'Istituto di Cultura Marittimo Portuale

Venerdì scorso a Trieste l'Associazione Marinara Aldebaran, in collaborazione con l'Istituto di Cultura Marittimo Portuale, ha aperto presso la Centrale Idrodinamica del Punto Franco Vecchio una grande mostra storica su “Il Porto, Armatori, Servizi e Navi dal 1919 al 1975”. L'esposizione ha l'obiettivo di ricordare i collegamenti marittimi di linea che il porto di Trieste ha avuto nel periodo con tutte le destinazioni del globo.

Vengono illustrati, con dovizia di materiale inedito iconografico e fotografico, riproduzione in miniatura delle navi in perfetta scala eseguite dai propri modellisti ed oggettistica dell'epoca, i servizi svolti dalle storiche società armatrici come Lloyd Triestino, Cosulich, Italia, Adriatica, Sperco, N.L.T., solo per citare quelle principali, ma ricorda anche le piccole società che gestivano gli indispensabili servizi di cabotaggio.

Due sezioni della mostra sono inoltre dedicate alle costruzioni di Grandi Navi Passeggeri dei cantieri giuliani, tradizione che ancora oggi rappresenta una florida attività industriale, e ai Servizi Portuali di Rimorchio e di Pilotaggio svolti nel Golfo triestino. Viene anche ricordata la nascita in Italia, proprio a Trieste, dei primi servizi di navigazione aerea, iniziati dai Cosulich tramite la società controllata S.I.S.A.

La mostra è aperta ogni giorno dal martedì alla domenica dalle ore 09.30 alle ore 13.00.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail