ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 settembre 2016 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00.35 GMT+2



1 febbraio 2016

Stabile il volume di traffico ferroviario movimentato nel 2015 dall'operatore intermodale elvetico Hupac

Il traffico transalpino è diminuito del -2,8%, mentre sulle altre direttrici è stato registrato un aumento del +5,9%

Il volume di traffico ferroviario movimentato nel 2015 dalla Hupac, operatore svizzero del traffico combinato, è stato pari a circa 662mila spedizioni stradali, con un lieve incremento del +0,2% sull'anno precedente. Nel traffico transalpino è stato registrato un calo totale del -2,8% essendo state movimentate 420mila spedizioni rispetto a 432mila nel 2014, di cui 378mila movimentate attraverso la Svizzera (-0,6%), 39mila attraverso l'Austria (-19,7%) e oltre 3mila attraverso la Francia (-8,8%). Complessivamente i trasporti transalpini hanno mostrato una flessione del -4,7% nel primo semestre del 2015 e del -0,8% nella seconda metà dell'anno. Il restante volume di traffico movimentato nell'intero 2015 dall'azienda elvetica è cresciuto invece del +5,9% essendo stato pari a 242mila spedizioni, con un aumento del +5,4% totalizzato nel primo semestre e un +6,5% nel secondo semestre.

Hupac ha ricordato che lo scorso anno nel traffico transalpino via Brennero è stato necessario sospendere un collegamento e che generalmente il traffico merci è stato penalizzato da numerose giornate di sciopero e da interruzioni di linea dovute a cantieri e incidenti, con conseguenze negative sul volume di traffico trasportato.

In merito alle prospettive dell'attività nel 2016, Hupac prevede che la domanda di servizi di trasporto si manterrà stabile. Fattori di insicurezza - ha spiegato la società elvetica - sono il calo di prezzo del gasolio che favorisce il trasporto di merci su strada e la parità euro/franco che penalizza la concorrenzialità dell'offerta di trasporti svizzera.

Il direttore di Hupac, Bernhard Kunz, ha precisato che un obiettivo dell'azienda è di consolidare la propria rete nel mercato chiave dell'Europa occidentale, «specialmente - ha osservato - alla luce dell'ormai imminente messa in esercizio della galleria di base del Gottardo a fine anno». Kunz ha infatti ricordato che la galleria più lunga del mondo è attualmente in fase di test e sarà disponibile per il mercato a partire dal dicembre 2016. «La NFTA - ha rilevato - aumenterà la produttività e l'attrattività del traffico intermodale, una grande opportunità a cui ci stiamo preparando con metodo. Kunz ha specificato che altri mercati interessanti sono l'Europa orientale e sudorientale, oltre all'Estremo Oriente dove Hupac potenzierà il proprio impegno per soddisfare la crescente domanda.

Intanto Hupac ha evidenziato di aver iniziato l'anno con l'attivazione di numerosi nuovi collegamenti, con il treno shuttle Zeebrugge-Novara che effettua tre rotazioni alla settimana, che - ha sottolineato l'azienda - sono di particolare interesse per il segmento dei megatrailer, e con il collegamento shuttle Venlo-Busto Arsizio che offre cinque partenze alla settimana allacciando per la prima volta l'area economica del Limburgo olandese alla rete di Hupac. Per il segmento dell'Italia meridionale, in collaborazione con l'operatore italiano Cemat è stata operata una ristrutturazione dello shuttle Busto Arsizio-Bari per ottimizzare gli orari. Novità anche per il traffico intermodale con la Polonia, dove dall'inizio del 2016 il terminal di Kutno, nei pressi di Varsavia, funge da piattaforma hub per il traffico sull'asse est-ovest e vi convergono i treni shuttle di Hupac provenienti da Ludwigshafen, Schwarzheide e Anversa, oltre al nuovo treno shuttle proveniente da Duisburg gestito in cooperazione con PCC e Kombiverkehr; da qui le spedizioni possono viaggiare fino a Mosca con il shuttle Hupac che fa servizio due volte alla settimana, per poi essere inoltrate verso le aree dell'Asia Centrale e dell'Estremo Oriente. Hupac ha ricordato che l'offerta è completata dal collegamento tra Schwarzheide e la Polonia meridionale introdotto nel maggio 2015. Inoltre nel segmento della business unit Company Shuttle, di recente costituzione, sono stati attivati nuovi collegamenti, con un treno shuttle che dall'inizio del 2016 effettua servizio tra Rotterdam e Novara con quattro rotazioni complete alla settimana; un altro treno opera quotidianamente tra l'Italia settentrionale e l'area economica del Limburgo olandese. A metà gennaio il collegamento ferroviario tra Copenhagen e la regione della Ruhr, avviato nell'autunno 2015, è stato potenziato con un raccordo fino all'area limburghese.


ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail