ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 settembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22:17 GMT+2



16 marzo 2016

Nel 2015 il numero di europei imbarcatisi su navi da crociera ha raggiunto la quota record di 6,59 milioni

Incremento del +3% sull'anno precedente. I passeggeri italiani sono diminuiti del -3,8%

Lo scorso anno il numero di europei che si sono imbarcati su navi da crociera ha raggiunto la quota record di 6,59 milioni di unità, con un incremento del +3% rispetto al 2014, anno in cui era stato registrato il precedente record annuale con 6,39 milioni di passeggeri. Lo ha reso noto oggi la sezione europea dell'associazione crocieristica Cruise Lines International Association (CLIA) sottolineando che dal 2008 il mercato crocieristico europeo ha segnato un'eccezionale crescita del +49%.

Nel 2015, così come nell'anno precedente, la quota più consistente di crocieristi europei è risultata costituita da passeggeri provenienti dalla Germania, che è ammontata ad oltre 1,8 milioni di crocieristi (+2,4% sul 2014). Lo scorso anno la quota di passeggeri provenienti dal Regno Unito e dall'Irlanda, che nel 2014 era risultata seconda nella classifica dei crocieristi europei per area/nazione di provenienza perdendo la leadership ottenuta negli anni precedenti, è risultata nuovamente seconda, ma - con un totale di quasi 1,8 milioni di passeggeri - ha ridotto le distanze dalla quota dei crocieristi tedeschi scendendo ad uno scarto di sole 24mila unità rispetto a 127mila nel 2014.

Nel 2015 la terza quota più consistente di crocieristi è risultata nuovamente quella dei passeggeri italiani, che è stata pari a 810mila crocieristi con un calo del -3,8% rispetto all'anno precedente. Seguono i crocieristi francesi con 615mila unità (+3,7%), quelli spagnoli con 466mila unità (+2,6%) e i passeggeri scandinavi (inclusi i finlandesi) con 466mila unità (+15,1%).

«I dati diffusi oggi - ha commentato Kerry Anastassiadis, amministratore delegato della compagnia crocieristica Celestyal Cruises e componente del direttivo di CLIA Europe - confermano l'ottimo stato del settore delle crociere in Europa». «Se il settore delle crociere è pronto a continuare ad espandersi in Europa - ha aggiunto Pierfrancesco Vago, executive chairman della compagnia crocieristica MSC Crociere e presidente di CLIA Europe - ci troviamo di fronte ad una serie di sfide comuni che debbono essere affrontate per assicurare che il settore delle crociere rimanga sulla strada giusta. Per garantire la futura crescita - ha aggiunto Vago - invitiamo i politici europei a continuare a lavorare per un ambiente più favorevole alle imprese. In particolare, abbiamo bisogno del loro sostegno per riformare l'attuale normativa europea sui visti in modo da incoraggiare un maggior numero di turisti esteri a visitare l'Europa. Inoltre il settore crocieristico necessita di un'applicazione più coerente della legislazione dell'UE in tema ambientale e una riforma della portualità in tutto il continente, al fine di evitare la creazione di barriere operative nelle acque europee».


PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail