ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

26 aprile 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 19.39 GMT+2



20 aprile 2017

Confcommercio presenterà un documento sui limiti della riforma dei porti

Uggè: il ruolo della rappresentanza delle imprese è stato soppresso insieme ai Comitati Portuali

Prossimamente a Napoli, nel corso di un evento sul tema delle Autorità Portuali e sulle prospettive di rilancio della portualità campana, la Confcommercio presenterà un proprio documento sulla riforma dei porti, riforma - ha spiegato il vicepresidente della Confederazione e presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè - che abbiamo salutato con favore per i principi che l'hanno ispirata», ma - ha precisato - che «sta mostrando tutti i limiti che avevamo individuato in tempo utile».

«Il primo limite della riforma - ha chiarito Uggè - riguarda il ruolo della rappresentanza delle imprese che è stato soppresso insieme ai Comitati Portuali. Ai tempi ristretti della riforma non sono seguiti tempi altrettanto rapidi per le nomine di presidenti, dei comitati di gestione e degli organismi di partenariato».

«Non mancano le riserve - ha aggiunto il vicepresidente di Confcommercio - sulla specifica professionalità di molti componenti dei Comitati di gestione, senza contare qualche profilo di incompatibilità. Si corre il rischio di congelare anche quei piani regolatori portuali che con grande sforzo avevano fatto timidi passi in avanti dopo 20 anni dalla legge che ha istituito le Port Autority. Ancora non si è insediato il tavolo di coordinamento nazionale dei porti e nel frattempo molti finanziamenti europei restano al palo e si parla troppo spesso di argomenti che agli operatori del settore non interessano affatto».

«A Napoli, uno dei maggiori scali del Paese - ha evidenziato Uggè - è stato approvato il primo POT, il Piano Operativo Triennale della gestione post-riforma. E proprio a Napoli, dove il presidente Spirito programma un evento con le massime istituzioni privo di spazi per un dibattito con gli stakeholders per consacrare questo piano operativo - ha denunciato Uggè riferendosi all'incontro che si sta svolgendo oggi alla Stazione Marittima di Napoli ( del 13 aprile 2017) - resta una grande fibrillazione tra gli armatori e gli operatori di tanti segmenti trainanti».

«Confcommercio, la prima e più estesa rete di imprese del Paese - ha concluso Uggè - guarda ai porti ed alla logistica sempre con maggiore interesse ed attenzione. Per questo ha programmato un evento per presentare una prospettiva di rilancio della portualità campana e soprattutto per dare voce a quegli operatori, oggi sostanzialmente esclusi da un'efficace interlocuzione con le istituzioni, che manifestano grandi perplessità per le azioni messe in campo e per la prevedibile perdita di spazi vitali».

ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail