ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 dicembre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22.36 GMT+1



6 dicembre 2017

In crescita il traffico containerizzato nei porti di Napoli e Salerno

Forte diminuzione dei crocieristi, ma nel 2018 è attesa una ripresa

Nei primi dieci mesi del 2017 il porto di Salerno ha movimentato 12,6 milioni di tonnellate di merci, con un incremento del +16,8% rispetto a 10,8 milioni di tonnellate nel periodo gennaio-ottobre dello scorso anno. Le merci allo sbarco sono ammontate a 6,4 milioni di tonnellate (+21,1%) e quelle all'imbarco a 6,1 milioni di tonnellate (+12,6%).

La gran parte del traffico movimentato globalmente dal porto salernitano è costituita da merci varie che nei primi dieci mesi di quest'anno si sono attestate a 12,5 milioni di tonnellate (+16,8%), di cui 7,0 milioni di tonnellate di rotabili (+23,7%), 4,6 milioni di tonnellate di merci containerizzate (+11,7%) totalizzate con una movimentazione di contenitori pari a 373mila teu (+15,2%) - di cui 278mila pieni (+15,6%) e 12mila vuoti (+14,3%) - e 842mila tonnellate di altre merci varie (-3,4%). Nel settore delle rinfuse solide il traffico è stato di 107mila tonnellate (+13,1%).

Nei primi dieci mesi di quest'anno il traffico dei passeggeri nel porto di Salerno è stato di 666mila persone (+24,3%). Nel segmento delle crociere i passeggeri sono stati 65mila (-41,1%).

Relativamente al porto di Napoli, che come Salerno è gestito dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, l'ente non ha reso noto il volume totale delle merci movimentato nei primi dieci mesi del 2017, ma solo dati sulla movimentazione dei container e sul traffico dei passeggeri e delle rinfuse liquide.

Nel porto napoletano il traffico containerizzato è stato pari a 429mila teu (+7,5%), di cui 222mila teu allo sbarco (+8,8%) e 208mila teu all'imbarco (+6,1%). Complessivamente i contenitori in trasbordo sono stati 24mila (+425,2%), mentre il traffico di import-export è stato di 406mila teu (+2,7%), di cui 319mila teu pieni (+3,6%) e 86mila teu vuoti (-0,6%).

Nel comparto dei passeggeri il traffico nel porto di Napoli è stato di 6,1 milioni di persone (+2,8%), di cui 5,3 milioni di passeggeri dei servizi locali (+2,9%). Nel settore delle crociere il totale è stato di 872mila passeggeri (-31,6%).

Nel segmento delle rinfuse liquide il traffico ha totalizzato 4,1 milioni di tonnellate, con un calo del -5,2% sul periodo gennaio-ottobre del 2016 e con un andamento differenziato tra i diversi prodotti movimentati nel porto di Napoli: il gas naturale liquefatto è aumentato del +16,4% essendo ammontato a 865mila tonnellate; in calo, invece, i prodotti petroliferi raffinati (-9,3%) e le altre rinfuse liquide (-12,8%).

Relativamente al trend negativo del traffico crocieristico nei due porti campani, l'AdSP del Mar Tirreno Centrale ha specificato che le previsioni per il 2018 indicano che complessivamente tra Napoli e Salerno il traffico sarà di oltre 1,1 milioni di crocieristi, con una ripresa rispetto al 2017.

ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail