ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 dicembre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22.37 GMT+1



6 dicembre 2017

La Commissione Europea autorizza COSCO Shipping a comprare la OOIL

Secondo Bruxelles, la fusione non avrà un impatto negativo sulla concorrenza nei mercati dei trasporti marittimi containerizzati, dei terminal e delle spedizioni

La Commissione Europea ha approvato l'acquisizione della Orient Overseas (International) Ltd. (OOIL), società di Hong Kong che opera linee marittime di trasporto containerizzato con il marchio Orient Overseas Container Line (OOCL), da parte del gruppo armatoriale cinese COSCO Shipping ( del 10 luglio 2017).

Il progetto di fusione è stato notificato alla Commissione UE lo scorso 27 ottobre ed è stato autorizzato ai sensi del regolamento comunitario sulle concentrazioni. Il progetto è stato valutato sulla base dell'impatto che l'operazione proposta avrà sui mercati in cui operano COSCO e OOIL, e in particolare quello dei servizi di linea. La Commissione ha specificato che, tenendo conto delle alleanze e dei consorzi a cui partecipano le due compagnie, la fusione avrà un impatto su otto rotte marittime, ovvero i servizi in entrambe le direzioni tra Nord Europa e Nord America, tra Nord Europa ed Estremo Oriente, tra Mediterraneo e Medio Oriente e tra Mediterraneo ed Estremo Oriente.

In particolare, Bruxelles ha rilevato che la quota di mercato congiunta di COSCO e OOIL e dei consorzi/alleanze ai quali appartengono diverrà molto consistente sulle rotte tra Nord Europa e Nord America. Tuttavia la Commissione Europea ha ritenuto che la concentrazione non determinerà distorsioni della concorrenza in quanto su tali rotte vi è la presenza di concorrenti di significativa rilevanza, per il fatto che le compagnie non sono concorrenti dirette e che COSCO ha una presenza marginale sulle rotte tra Nord Europa e Nord America.

Infine - ha osservato la Commissione UE - sulle altre rotte marittime le attività delle due compagnie si sovrappongono e la fusione con comporterà distorsioni della concorrenza a causa del piccolo aumento della quota di mercato congiunta e della presenza di importanti concorrenti. Non sono stati riscontrati problemi neppure per l'impatto della fusione su altri mercati correlati, tra cui quello dei servizi terminalistici e delle attività di spedizione.

ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail