ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 novembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:25 GMT+1



5 febbraio 2018

Erck Rickmers vende la E.R. Schiffahrt e la Harper Petersen alla Zeaborn Shipping

L'imprenditore e politico tedesco continuerà a gestire una flotta di 34 navi

La proprietà delle società tedesche di ship management e di brokeraggio marittimo E.R. Schiffahrt e Harper Petersen passerà dalle mani del cinquantatreenne Erck Rickmers, imprenditore ed esponente del Partito Socialdemocratico tedesco, a quelle della Zeaborn Shipping GmbH & Co. KG, compagnia di Brema che ha una flotta di 16 navi multipurpose e che all'inizio dello scorso anno ha comparto la Rickmers-Linie ( del 10 febbraio 2017).

A completamento della transazione, che è soggetta all'autorizzazione delle autorità antitrust, la E.R. Schiffahrt e la Harper Petersen, assieme alla Rickmers Shipmanagement, confluiranno in una nuova entità che manterrà sede ad Amburgo, gestirà una flotta di 165 navi, tra portacontainer, rinfusiere e unità multipurpose, avrà oltre 360 dipendenti a terra (di cui circa 200 provenienti dal gruppo Rickmers) e impiegherà 5.000 marittimi (2.800 dal gruppo Rickmers) sulle unità della flotta.

Nils Aden, attuale amministratore delegato della E.R. Schiffahrt, ricoprirà la carica di responsabile delle attività di ship management della nuova società, mentre Simon Aust manterrà l'incarico di amministratore delegato della Harper Petersen.

La cessione di queste attività non rappresenta l'uscita di Erck Rickmers dal settore dello shipping. L'imprenditore, infatti, attraverso la holding E.R. Capital Holding, continuerà ad operare una flotta di 34 navi di intera proprietà o condivise con altri investitori.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail