ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 novembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 21:35 GMT+1



31 maggio 2018

L'associazione dei porti europei apre le porte agli scali portuali dell'Ucraina

L'Ukrainian Sea Port Authority è stata ammessa ai lavori dell'ESPO in qualità di membro osservatore

L'assemblea generale dell'European Sea Ports Organisation (ESPO), riunitasi ieri a Rotterdam, ha deliberato l'ammissione dei porti ucraini nell'associazione portuale europea, con la partecipazione dell'Ukrainian Sea Port Authority (USPA) ai lavori dell'ESPO in qualità di membro osservatore. All'autorità pubblica portuale ucraina fanno capo i 13 porti marittimi nazionali situati nella parte continentale dell'Ucraina sul Mar Nero, sul Mar d'Azov e sul delta del Danubio: Berdiansk, Bilhorod-Dnistrovskyi, Chernomorsk, Izmail, Kherson, Mariupol, Mykolaiv, Odessa, Olvia, Reni, Skadovsk, Ust-Duna e Yuzhnyi.

USPA, come membro osservatore, avrà il diritto di delegare uno dei propri rappresentanti all'assemblea generale dell'ESPO, di essere presente e di partecipare ai lavori di tutti i comitati tecnici dell'associazione, di avere accesso alla banca dati interna dell'ESPO che include le informazioni sulle politiche dell'UE nel campo degli investimenti e delle sovvenzioni e avrà anche l'opportunità di formulare proprie richieste di informazioni attraverso il segretario generale dell'associazione europea.

Attualmente ESPO rappresenta le autorità portuali e le amministrazioni portuali dei porti di 23 Stati membri dell'UE e della Norvegia. Inoltre aderiscono all'associazione, in qualità di membri osservatori, l'Islanda e Israele, a cui ora si è affiancata l'Ucraina.

Dando il benvenuto in ESPO all'USPA come membro osservatore, il presidente dell'associazione dei porti europei, Eamonn O'Reilly, ha evidenziato che «il Mar Nero costituisce una parte molto importante del network marittimo europeo assieme ai porti membri dell'ESPO di Romania e Bulgaria. L'accordo di associazione dell'Ucraina con l'Unione Europea, incluse la Deep e la Comprehensive Free Trade Area - ha rilevato O'Reilly - rende i porti dell'Ucraina una parte importante della più ampia rete di trasporti europea. L'adesione dell'USPA all'ESPO è una conseguenza logica delle solide relazioni dell'Ucraina con l'UE. Esistono già ottimi rapporti di lavoro tra i membri di ESPO e i porti ucraini e sono lieto di accogliere l'USPA come membro osservatore nella nostra organizzazione che rafforza la presenza di ESPO nel Mar Nero».

«Dopo aver firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina - ha spiegato l'amministratore delegato di USPA, Raivis Veckagans - ci siamo concentrati sulla connettività delle nostre infrastrutture di trasporto. Con l'adesione all'ESPO come osservatori, l'USPA continua gli sforzi governativi volti a stabilire una cooperazione reciprocamente vantaggiosa con le controparti europee. Siamo lieti di unirci alla comunità portuale europea e desideriamo partecipare attivamente alla formazione del futuro programma delle industrie portuali e marittime».


ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI
Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail