ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 novembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05:36 GMT+1



17 agosto 2018

Nel secondo trimestre i carichi containerizzati trasportati dalla flotta della Maersk sono cresciuti del +26,0%

I ricavi sono aumentati del +25,5%, mentre il margine operativo lordo ha registrato un calo del -23,1%

Nel secondo trimestre di quest'anno i ricavi del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk sono ammontati a 9,51 miliardi di dollari, con una flessione del -1,0% rispetto a 9,60 miliardi di dollari nel corrispondente periodo del 2017 e con una crescita del +23,6% rispetto a 7,69 miliardi di dollari, valore quest'ultimo al netto dei volumi d'affari registrati dalle attività svolte da Maersk Oil, Maersk Tankers, Maersk Drilling e Maersk Supply Service che nel terzo trimestre del 2017 sono state classificate come attività operative cessate. EBITDA ed EBIT si sono attestati rispettivamente a 883 milioni di dollari e 46 milioni di dollari, con flessioni del -17,7% e del -83,4% rispetto a 1,07 miliardi e 277 milioni di dollari nel secondo trimestre dello scorso anno (2,06 miliardi e 302 milioni inclusi i risultati delle attività cessate). L'utile netto è risultato pari a 26 milioni di dollari rispetto ad una perdita netta di -264 milioni di dollari nel periodo aprile-giugno del 2017. Il risultato economico netto del secondo trimestre del 2018 prodotto dalle attività correnti è di segno negativo e pari a -85 milioni di dollari rispetto ad un utile netto dalle attività correnti di 10 milioni di dollari nello stesso periodo dello scorso anno.

La sola divisione Ocean del gruppo danese ha totalizzato ricavi pari a 6,95 miliardi di dollari (+25,5%). La divisione include le compagnie di navigazione Maersk Line, Safmarine, MCC, Seago Line e Sealand tutte attive nel segmento del trasporto marittimo containerizzato così come a compagnia di navigazione tedesca Hamburg Süd e la sua filiale Aliança che sono state acquisite lo scorso anno dal gruppo A.P. Møller-Mærsk ( del 30 novembre 2017); inoltre quest'anno il gruppo ha incluso in questa divisione anche le attività dei terminal portuali hub del gruppo operati dalla filiale APM Terminals nei porti di Rotterdam, Algeciras, Tanger Med, Port Said, Salalah, Tanjung Pelepas e Bremerhaven e ha escluso i risultati delle attività di trasporto terrestre che ora sono stati inclusi nella divisione Logistics & Services. L'EBITDA del secondo trimestre di quest'anno della divisione Ocean è risultato di 674 milioni di dollari (-23,1%).

Nel secondo trimestre del 2018 la flotta di portacontainer della divisione Ocean ha trasportato volumi di carico pari a 3,4 milioni di container da 40' (feu), con un incremento del +26,0% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (esclusi i volumi trasportati dalla flotta della Hamburg Süd l'aumento risulta essere del +4,3%). I carichi containerizzati trasportati sulle rotte est-ovest sono stati pari a 1,1 milioni di feu (+15,8%), quelli trasportati sulle rotte nord-sud a 1,6 milioni di feu (+24,6%), mentre i volumi trasportati sulle rotte intra-regionali sono ammontati a 679mila feu (+50,6%).

Il nolo medio per container feu trasportato è risultato pari a 1.840 dollari (-1,2%), mentre il costo medio del bunker è risultato di 401 dollari/tonnellata (+28,1%). Il nolo medio relativo alle rotte est-ovest è stato di 1.782 dollari/feu (-5,1%), quello dei servizi nord-sud a 2.065 dollari/feu (-1,1%) e il nolo medio dei servizi intra-regionali a 1.485 dollari/feu (+19,3%).

Al 30 giugno scorso la flotta di portacontainer del gruppo era costituita da 346 navi di proprietà e da 396 navi a noleggio per una capacità di carico complessiva pari a 4,15 milioni di container da 20' (teu), con un calo del -1,8% sul 31 marzo 2018 e un incremento del +25% sul 30 giugno 2017.

Nell'intero primo semestre del 2018 i ricavi del gruppo danese si sono attestati a 18,76 miliardi di dollari (+26,8%), l'EBITDA a 1,55 miliardi di dollari (-9,3%), l'utile operativo a 43 milioni di dollari (-87,6%) e l'utile netto a 2,79 miliardi di dollari rispetto ad una perdita netta di -11 milioni di dollari nella prima metà del 2017. Il risultato economico netto dalle attività correnti è risultato di segno negativo e pari a -305 milioni di dollari rispetto ad un risultato negativo per -114 milioni di dollari nei primi sei mesi dello scorso anno.

Nella prima metà di quest'anno i ricavi della divisione Ocean sono ammontati a 13,76 miliardi di dollari (+31,2%) e l'EBITDA è stato di 1,16 miliardi di dollari (-15,1%). Nei primi sei mesi del 2018 la flotta di portacontainer della divisione ha trasportato 6,6 milioni di feu (+24,9%). Il nolo medio per feu è risultato di 1.836 dollari (+2,6%).




ABB Marine Solutions Consorzio ZAI Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail