ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 gennaio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 20:13 GMT+1



10 dicembre 2019

Confetra, con i provvedimenti in materia fiscale il settore della logistica subisce il più grave attacco di sempre

Nicolini: il governo ha trovato anche il tempo per cacciare senza ragione il direttore delle Dogane, in piena preparazione della Brexit

Con il decreto legge 124/2019 “Disposizioni urgenti in materia fiscale”, provvedimento che è stato approvato venerdì dalla Camera dei deputati per passare al Senato per il via libera definitivo atteso entro la fine dell'anno, il settore della logistica subisce il più grave attacco di sempre. Lo denuncia la Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica (Confetra) sottolineando che si tratta di «un attacco tragicamente distribuito: autotrasporto, terminal portuali, terminal ferroviari, marebonus, persino l'appalto di servizio si è reso più esoso nella gestione attraverso l'articolo 4 del decreto legge fiscale».

«Mai il settore della logistica e del trasporto merci - ha spiegato il presidente di Confetra, Guido Nicolini - aveva subito un attacco simile: secondo i primi calcoli del nostro Centro Studi, tra nuove tasse, costi aggiuntivi e tagli, tra 180 e 200 milioni di euro». «Evidentemente - ha osservato Nicolini - al governo non è chiaro che il nostro comparto sta tenendo in piedi l'economia del Paese essendo lo strumento fondamentale sia dell'import che dell'export: uniche voci positive di un quadro economico nazionale stagnante da anni».

«Sono partiti dalla Plastic Tax per il Green New Deal - ha denunciato ancora Nicolini - e sono arrivati togliendo risorse allo shift modale ed al trasporto sostenibile: complimenti. Capolavoro paragonabile solo alla flat tax al rovescio: dai giganti concessionari autostradali ai piccoli concessionari portuali o ferroviari: più 3,5 %Ires per tutti. A latere, il governo ha trovato anche il tempo per cacciare senza ragione il direttore delle Dogane, Mineo. E così - in piena preparazione della Brexit, sperimentazione del nuovo Regolamento UE sui controlli, e gestione della guerra dei dazi - avremo il quarto direttore negli ultimi quattro anni».

«È - ha concluso il presidente di Confetra - davvero preoccupante il vuoto strategico e di visione che questo governo manifesta nel settore della logistica e del trasporto merci, che giova ricordare rappresenta il 9% del Pil del Paese prodotto da quasi 110mila imprese».

PSA Genova Pra'
Autorità di Sistema Portuale Adriatico Meridionale

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail