ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

11 luglio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:42 GMT+2



3 giugno 2020

Confitarma invita il MIT a consentire a tutte le compagnie di navigazione di effettuare servizi passeggeri con la Sardegna

Mattioli: dopo la proroga di un anno della convenzione Tirrenia, non ci aspettavamo di essere ulteriormente penalizzati proprio nel momento della riapertura dei collegamenti dei passeggeri

La Confederazione Italiana Armatori (Confitarma) ha esortato il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a modificare il decreto emanato ieri dal dicastero di concerto con il Ministero della Salute che, relativamente alle attività di collegamento marittimo con le isole maggiori, dispone tra l'altro che “fino alla data del 12 giugno il trasporto marittimo di viaggiatori di linea da e verso la Sardegna è limitato ai servizi svolti in continuità territoriale, tutti i collegamenti da e per la Sardegna verso i porti nazionali e viceversa saranno riattivati dal 13 giugno”.

La confederazione armatoriale ha evidenziato che, in un momento così difficile per tutto il comparto marittimo che sta registrando evidenti cali di fatturato, «è evidente che, l'impossibilità di effettuare servizi di collegamento marittimo per le numerose compagnie di navigazione presenti sulle rotte per la Sardegna escluse dal decreto, crea grave sconcerto e preoccupazione oltre ad evidenti disagi per i viaggiatori. In particolare - ha ricordato Confitarma - la Sardegna è una importante meta turistica e tutte le compagnie di navigazione hanno già registrato numerose prenotazioni per l'imbarco verso questa Regione e da tempo si sono attivate per essere in regola con tutti i protocolli sanitari richiesti».

«Siamo certi - ha affermato il presidente di Confitarma, Mario Mattioli - che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti porrà con immediatezza rimedio a tale evidente errore di formulazione che comporta gravi danni per le compagnie di navigazione, già fortemente penalizzate dall'emergenza Covid-19 e che per tutto il periodo della quarantena non hanno mai fermato le loro navi, assicurando i necessari approvvigionamenti alimentari, energetici e sanitari alla Regione Sardegna e all'Italia intera».

«Dopo la proroga di un anno della convenzione Tirrenia - ha concluso Mattioli - non ci aspettavamo di essere ulteriormente penalizzati proprio nel momento della riapertura dei collegamenti dei passeggeri, da tutti auspicata come l'inizio di una possibile ripresa».

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail