ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 settembre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08:39 GMT+2



28 agosto 2020

La Venezia Port Community sostiene l'azione di protesta dei lavoratori portuali

Santi: «vogliono chiudere il porto? Ci provino»

«Vogliono chiudere il porto? Ci provino». È la dichiarazione di sfida pronunciata da Alessandro Santi, presidente della Venezia Port Community, associazione che rappresenta operatori portuali e turistici di Venezia, associandosi all'azione di protesta organizzata oggi dai lavoratori portuali dello scalo veneziano per denunciare il rischio dell'esclusione del porto dalle rotte marittime, incluse quelle turistiche che non hanno ancora reinserito Venezia tra gli scali programmati dalle prime crociere effettuate dopo il lockdown per il Covid-19.

«Oggi - ha spiegato Santi - siamo presenti per affiancare e sostenere la manifestazione per terra e per mare dei lavoratori del porto, e proseguiamo in tutte le forme a stigmatizzare il silenzio assordante dei governi susseguitisi, incapaci da un decennio ad assumere qualsivoglia decisione».

Il presidente della Venezia Port Community ha sottolineato che «ora ogni limite di tolleranza è stato sorpassato e chi è complice di questa situazione ormai paradossale prima o poi ne pagherà nelle giuste sedi le conseguenze. Di certo i veneziani, quelli veri, quelli che sanno che il porto è la ragione d'essere della loro città e la chiave di efficienza di una delle più importanti ed estese aree produttive d'Europa - ha aggiunto Santi - non mollano la presa. E ora l'arma vincente sarà proprio una saldatura fra impresa e lavoro con la quale i fautori della città museo dovranno fare i conti».

PSA Genova Pra'
Autorità di Sistema Portuale Mar Ligure Orientale

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail