ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

26 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05:44 GMT+1



1 ottobre 2020

Konecranes e Cargotec annunciano un progetto di fusione

L'operazione condurrà alla creazione società che sarà il produttore leader mondiale nel segmento delle gru portuali e intermodali

Le finlandesi Konecranes e Cargotec, tra i produttori leader mondiali nel settore dei mezzi di movimentazione inclusi quelli per il settore dei trasporti, hanno annunciato un progetto di fusione. Konecranes realizza gru e mezzi di movimentazione per il settore industriale, per i cantieri navali e per i porti e terminal portuali. Cargotec produce mezzi che sono commercializzati con il marchio Kalmar per il segmento delle gru per i settori portuale, intermodale, logistico e industriale, con il marchio Hiab per il segmento delle gru per le costruzioni, i trasporti e le attività industriali, e con il marchio MacGregor per i mezzi di movimentazione e i sistemi per navi e impianti offshore. Lo scorso anno Konecranes, che ha circa 17.300 dipendenti, ha registrato ricavi pari a 3,33 miliardi di euro, mentre Cargotec, che ha un organico di circa 12.000 persone, ha totalizzato un fatturato di 3,68 miliardi di euro.

L'operazione avverrà tramite una fusione per incorporazione, con Cargotec che assorbirà la Konecranes. Il progetto prevede che Cargotec emetta nuove azioni destinate, senza alcun corrispettivo, agli azionisti della Cargotec e in proporzione alle loro quote azionarie emettendo due nuove azioni di classe A per ciascuna azione di classe A e due nuove azioni di classe B per ciascuna azione di classe B, incluse nuove azioni emesse nei confronti della Cargotec per le azioni proprie della società. Successivamente gli azionisti di Konecranes riceveranno come corrispettivo della fusione 0,3611 nuove azioni di classe A e 2,0834 nuove azioni di classe B di Cargotec per ogni azione della Konecranes da loro detenuta. A seguito di ciò gli azionisti della Konecranes possiederanno circa il 50% delle azioni e dei voti della futura Cargotec così come gli azionisti dell'attuale Cargotec. Al termine del progetto di fusione, che si prevede sarà completato entro la fine del 2021, la nuova Cargotec sarà quotata al Nasdaq Helsinki, mercato azionario dove attualmente vengono negoziate le azioni di Konecranes e Cargotec.

Secondo le previsioni, la fusione consentirà risparmi annui pari a circa 100 milioni di euro, cifra che potrà essere raggiunta dopo tre anni dall'ultimazione del progetto. Konecranes e Cargotec hanno specificato che la futura società avrà circa 29.400 dipendenti in più di 50 nazioni.

Intanto Cargotec ha confermato l'intenzione di perseguire la possibile cessione della Navis, azienda che sviluppa sistemi informatici destinati principalmente alla gestione di terminal portuali e di flotte navali, alla definizione dei piani di carico delle navi e alla pianificazione delle attività e delle risorse delle società ferroviarie e intermodali. Cargotec ha infatti precisato che la valutazione di alternative strategiche per Navis includono nuovi assetti proprietari e la potenziale vendita dell'attività di informatica dell'azienda.


PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail