ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 febbraio 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 14:59 GMT+1



19 gennaio 2021

L'ICS sollecita i governi ad inserire i marittimi tra le categorie prioritarie per le vaccinazioni

La Confederazione Italiana Armatori scrive al Ministero della Salute

L'International Chamber of Shipping (ICS), l'associazione internazionale di armatori e operatori del trasporto marittimo, sta sollecitando i governi ad inserire i marittimi e i lavoratori del mare tra le categorie prioritarie nell'ambito delle campagne di vaccinazioni per l'emergenza sanitaria da Covid-19 e a designarli quali lavoratori essenziali al fine di evitare - ha specificato l'ICS - la crisi del cambio degli equipaggi delle navi del 2020, crisi, a dire il vero, che non sembra affatto essersi esaurita nel corso dello scorso ma anzi sta subendo un aggravamento a causa della seconda ondata della pandemia. L'ICS ha infatti rilevato che i governi stanno nuovamente ponendo limitazioni alla mobilità e ai viaggi a causa del verificarsi di mutazioni del virus.

«I benefici di vaccinare coloro che sono responsabili per il trasporto del vaccino e dei Dpi in tutto il mondo - ha osservato il segretario generale dell'International Chamber of Shipping, Guy Platten - dovrebbero essere evidenti. I governi devono classificare i marittimi come “lavoratori chiave” e dare loro accesso prioritario al vaccino, dato che l'impossibilità di far ruotare gli equipaggi delle navi pone a rischio il trasporto del materiale medico necessario allo sforzo per la vaccinazione globale.

La Confederazione Italiana Armatori (Confitarma), che aderisce all'ICS in rappresentanza dell'armamento italiano, ha reso noto di aver scritto nei giorni scorsi al Ministero della Salute per sottolineare la necessità di dare priorità alla vaccinazione a tutti i lavoratori del mondo marittimo al fine di evitare gravi conseguenze che la diffusione del virus potrebbe avere non solo per i marittimi imbarcati su navi operanti in traffici internazionali, ma anche per gli equipaggi imbarcati sui servizi di cabotaggio di collegamento con le isole, con evidenti ripercussioni negative per l'intera economia del Paese. L'accesso prioritario ai vaccini per i marittimi - ha sottolineato Confitarma - potrebbe finalmente risolvere in via definitiva la grave problematica degli avvicendamenti dei marittimi all'estero.


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail