testata inforMARE
29 novembre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
16:19 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSANNO XXXIII - Numero 31 DECEMBRE 2015

INDUSTRIA

GLI ARMATORI CONCLUDONO GLI ULTIMI ACCORDI DELL'ANNO RELATIVI A NUOVE COSTRUZIONI

Mentre l'anno volge al termine, gli armatori che cercano di sfruttare al meglio i bassi prezzi delle nuove costruzioni stanno cominciando a mettere nero su bianco al fine di concludere le ultime ordinazioni del 2015.

Nel suo ultimo rapporto settimanale, la Allied Shipbroking nota come l'attività di nuove costruzioni sia ancora rimasta relativamente stabile, con ulteriori ordinazioni di petroliere che questa volta sono andate ad aggiungersi al registro delle ordinazioni sia per le unità a lungo raggio di tipo 2 che per quelle più piccole.

Secondo la Allied, “di conseguenza assisteremo ad una ordinazione per 3 unità kamsarmax confermate e 3 opzionali alla Jaingsu Yangzijiang in Cina da parte della norvegese Torvald Klaveness.

Nello stesso tempo è degno di nota sottolineare come i prezzi stiano ancora scendendo ulteriormente rispetto al loro livello dei primi di novembre, anche se la situazione potrebbe probabilmente peggiorare ancora nel corso del primo trimestre del 2016 di pari passo con l'aumento della pressione sui cantieri navali al fine di mantenere un livello futuro sicuro del registro delle ordinazioni.

La questione è che dal momento che molti cantieri navali notano come il proprio registro delle ordinazioni spazi in un ambito molto più ristretto rispetto a quello di due anni prima, un sacco di cantieri con problemi finanziari si ritroveranno ancora più all'angolo e saranno costretti a riadattare le proprie capacità operative o persino a prendere in maggiore considerazione la possibilità di un ulteriore consolidamento”.

In un altro rapporto settimanale sulle nuove costruzioni, la Clarkson Platou Hellas ha detto che “si prospetta una settimana relativamente tranquilla nel mercato delle nuove costruzioni dal momento che si avvicina la fine dell'anno.

Anche se si pensa che sia stato concluso il mese scorso, è stato ora rivelato che la Tsuneishi Zosen ha ricevuto un'ordinazione confermata per otto petroliere Aframax DWT da 115.000 tonnellate di portata lorda.

Si è saputo che quattro navi saranno consegnate alla Kambara Kisen K.K. mentre le altre quattro saranno consegnate alla Meiji Shipping, tutte quante nel 2017 e 2018.

Si dice che anche la Portamina abbia ordinato otto petroliere da 17.500 tonnellate di portata lorda in consegna nel 2017, per quanto il numero esatto di navi presso determinati cantieri navali debba ancora essere confermato.

La Klaveness ha annunciato un'ordinazione confermata di tre unità combinate da 83.500 tonnellate di portata lorda alla Jaingsu New Yangzijiang in consegna nella seconda metà del 2018.

Si sa che la Klaveness ha un certo numero di navi in opzione e questo comporterà la cancellazione della loro seconda Kamsarmax da 82.000 tonnellate di portata lorda in cantiere.

Negli altri settori, la Shandong Huanghai Shipbuilding ha annunciato un contratto con la Huajia International Shipping in Cina relativo ad una nave ro-ro merci/passeggeri da 20.000 tonnellate di stazza lorda.

Questa nave avrà una capacità sino a 1.200 passeggeri e la sua consegna è prevista entro il 2017” conclude la Clarkson Platou Hellas.

Nel contempo, la Allied afferma che nel mercato delle compravendite di questa settimana “dal lato delle rinfuse secche l'attività è stata lievemente minore anche se è stato riportato un buon numero di accordi conclusi, specialmente nel settore delle panamax.

I prezzi accertati sono ancora bassi e sono indirizzati ancora più giù rispetto al livello notato un mese addietro.

Questo è anche il principale fattore che spinge gli acquirenti che lo vogliono a prendere unità malgrado le scarse prestazioni delle tariffe di nolo.

Anche se adesso ci si aspettano ulteriori cali dei prezzi, è probabile che ci sia maggiore interesse nei confronti delle unità più moderne che assicurano migliori possibilità patrimoniali.

Dal lato delle petroliere, data l'imminenza delle festività natalizie, l'attività si è notevolmente ridotta tanto che questa settimana sono state riferite ordinazioni per sole due navi e per di più nelle categorie delle petroliere più piccole.

È probabile che non assisteremo a molta attività nei mesi a venire, dato che sia i venditori che gli acquirenti ci andranno più piano, dal momento che essi si dimostrano poco desiderosi di intraprendere qualsiasi iniziativa precipitosa” conclude il broker marittimo.

Infine, nel mercato delle demolizioni, il broker marittimo afferma che “data l'offerta di promozioni che si mantiene su un ritmo costante e poiché le capacità nel sub-continente indiano tendono a raggiungere provvisoriamente il limite massimo, sicuramente l'ulteriore pressione sui prezzi comporterà un ulteriore calo.

Nello stesso tempo, questa settimana si è verificato un notevole incremento nell'attività riportata, in cui le rinfusiere secche sono state le principali responsabili della rottamazione di unità al momento attuale, dato che il valore del naviglio di seconda mano ha toccato il fondo mentre molti armatori ritengono che sia meglio accontentarsi dei prezzi di rottamazione attualmente praticati piuttosto che aspettare gli ulteriori cali che secondo molti sono in procinto di verificarsi.

Tuttavia, potrebbe non essere proprio così drastico il calo dei prezzi cui assisteremo nei prossimi due mesi, perché gli sforzi finalizzati ad arrestare il dumping sull'acciaio cinese ha liberato il mercato dalla pressione aggiuntiva verso il basso per quanto provvisoriamente e solamente per un piccolo importo.

Ora sembra che la principale preoccupazione sia costituita dal gran numero di navi offerte sul mercato da parte dei loro rispettivi armatori, dando così agli acquirenti finali un vantaggio e la capacità di scegliere selettivamente unità speciali senza incrementare le proprie offerte di prezzo di un importo significativo” conclude la Allied.
(da: hellenicshippingnews.com, 23 dicembre 2015)



DALLA PRIMA PAGINA
Uniport sollecita misure urgenti per neutralizzare gli effetti della crisi energetica sui porti
Roma
Chiesta anche una sterilizzazione dell'indicizzazione annuale dei canoni di concessione demaniali per il triennio 2023-2025
Analisi dell'UNCTAD sul trasporto marittimo nel 2021, anno di ripresa e da incorniciare per il segmento dei container
Ginevra
Futuro all'insegna dell'incertezza. Tra agosto e settembre i noli dei servizi containerizzati sono calati drasticamente, ma risultano comunque più che doppi rispetto alle medie pre-pandemia
L'ultima lettura del barometro della WTO sugli scambi mondiali delle merci indica “pioggia”
Ginevra
Atteso un rallentamento del commercio anche nel 2023
Avviata nel porto di Danzica la costruzione del terzo container terminal di Baltic Hub
Danzica
Il progetto comporta un investimento di 450 milioni di euro
Samsung Heavy Industries porta a termine con successo un test di navigazione autonoma
Seul
La sperimentazione su una rotta di circa 950 chilometri
Porto di Gioia Tauro, ok del Comitato di gestione all'abbattimento delle tasse d'ancoraggio
Gioia Tauro
Stanziate le risorse per la realizzazione della struttura polifunzionale di ispezione transfrontaliera
Uiltrasporti, il governo non sostiene la decarbonizzazione del settore trasporti
Roma
Tarlazzi: assenti o insufficienti le misure nella bozza della nuova legge di Bilancio
Anche lo slancio dei risultati economici della CMA CGM ha perso forza
Marsiglia
Nuovo record di ricavi trimestrali. Nel periodo luglio-settembre i carichi trasportati dalla flotta sono tornati a crescere
Affidata la progettazione dell'elettrificazione di banchine dei porti di Bari e Brindisi
Bari
Contratto del valore di 488mila euro
La giapponese MOL ordinerà due nuove navi da crociera
Tokyo
Investimento di 100 miliardi di yen per unità da 35.000 tsl
Il porto di Trieste cresce nei primi dieci mesi del 2022 ma arretra nell'ultimo quadrimestre
Trieste
Nel periodo luglio-ottobre movimentate 18.325.525 tonnellate di carichi (-7,7%)
Hupac incrementerà la frequenza del servizio intermodale Rotterdam-Pordenone
Chiasso
Salirà da tre a cinque rotazioni a settimana
Assarmatori, le tempistiche di applicazione dell'ETS per il trasporto marittimo, in particolare per le Autostrade del Mare, e per il trasporto stradale devono essere allineate
Roma
Messina: è necessario prevenire pericolosi, e potenzialmente irreversibili, fenomeni di trasferimento modale
MSC ha preso in consegna il proprio primo aereo cargo
Ginevra
Verrà impiegato tra Cina. USA, Messico ed Europa
La russa Uralchem sta realizzando un terminal portuale a Taman, in Crimea, per l'esportazione di ammoniaca
Mosca
Dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2023
L'indiana Allcargo Logistics acquisisce il 75% del consolidatore tedesco Fair Trade
Mumbai
Investimento di circa 12 milioni di euro
Grimaldi potenzierà i collegamenti con la Grecia
Bari
La frequenza della linea Venezia - Bari - Patrasso diverrà giornaliera
Progetto per la produzione a bordo delle navi di idrogeno pulito e carbonio solido dal metano
Helsinki
Accordo tra le finlandesi Wärtsilä e Hycamite
Bucchioni: SNAM ha diritto di sviluppare la sua attività, ma il porto della Spezia ha il diritto di decidere come utilizzare le proprie infrastrutture
La Spezia
I terminal ex art.16 e art.18 - ha ricordato il presidente degli agenti marittimi - sono le imprese titolate a svolgere le operazioni di imbarco-sbarco merci
Nel terzo trimestre il traffico delle merci nel porto marocchino di Tanger Med è cresciuto del +19%
Ksar El Majaz
Nei primi nove mesi del 2022 l'incremento è stato del +11%
Progetto per realizzare un nuovo porto franco nel Galles
Londra
È stato presentato da Associated British Ports, da Port of Milford Haven e dalle contee di Neath Port Talbot e Pembrokeshire
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Nel 2021 il traffico delle merci nei porti dell'UE è aumentato del +4,1% (-3,5% sul 2019)
Bruxelles
Nel segmento dei container, il traffico in Italia è rimasto stabile mentre è cresciuto nelle altre principali nazioni marittime
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Genova, workshop “Nuove energie ai porti”
Genova
Si terrà venerdì a Palazzo San Giorgio
Interporto di Nola, convegno su ZES e logistica
Nola
Si terrà il 3 novembre
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
More than 80 injured as Indian police clash with Adani port protesters
(Reuters)
Unye Port Opened to the World
(Raillynews)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf Archivio storico
Mobile