testata inforMARE
4 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
14:59 GMT+2


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 28 FEBBRAIO 2019

TRASPORTO MARITTIMO

AUMENTANO I RICAVI DELLA MAERSK MALGRADO LA CRESCITA LENTA DELLA DOMANDA

I profitti della Maersk relativi alle attività operative sono scivolati sino a 220 milioni di dollari USA nel 2018, in ribasso rispetto ai 356 dollari USA nel 2017, poiché il mercato containerizzato è rallentato sino al 3,7%, al di sotto del 4% previsto dalla compagnia di navigazione all'inizio dell'anno scorso.

"La crescita dell'offerta è rimasta alta all'inizio dell'anno, riflettendo l'ingresso di molte nuove navi nel mercato così come il basso livello di inattività e demolizione delle navi più vecchie, cosa che ha indotto il declino delle tariffe di nolo nei primi due trimestri del 2018" dichiara la Maersk.

"Gli elementi fondamentali del mercato si sono stabilizzati nella seconda metà del 2018, poiché la crescita effettiva dell'offerta si è attenuata e le tariffe di nolo hanno iniziato ad incrementarsi ed i profitti del settore si sono innalzati nel terzo trimestre dal modesto livello nella prima metà del 2018" aggiunge la compagnia di navigazione.

"I profitti hanno subito conseguenze negative a causa dell'incremento dei costi del bunker che non sono stati del tutto compensati dall'incremento delle tariffe di nolo".

La Maersk ha avvertito che la moderazione della crescita della domanda containerizzata nel 2018 ha rispecchiato il rallentamento della macroeconomia globale e delle ordinazioni delle esportazioni globali.

"Il rischio maggiore della domanda containerizzata globale è quello relativo ad un ulteriore rallentamento ciclico dell'economia globale" afferma la Maersk.

"I mercati emergenti sono particolarmente vulnerabili alle fluttuazioni del dollaro USA ed agli sviluppi economici negli Stati Uniti mediante la loro leva finanziaria.

Inoltre, una ulteriore intensificazione delle tensioni nei traffici internazionali comporta un notevole rischio per i traffici globali".

La maggiore linea di navigazione containerizzata mondiale ha riferito che i ricavi sono aumentati sino a 39 miliardi di dollari USA per l'annata.

Il suo segmento marittimo ha assistito ad un aumento dei ricavi del 29% sino a 28,4 miliardi di dollari USA sulla scia dell'incremento dei volumi derivante dalla sua acquisizione della Hamburg Süd e da un incremento dell'1,9% delle tariffe medie di nolo sino a 1.816 dollari USA per FEU.

Senza il contributo della Hamburg Süd, i ricavi sarebbero stati in aumento di appena il 5,8% per 22,7 miliardi di dollari USA.

"Sebbene abbiamo avuto un problematico avvio nel 2018, se si guardano le nostre prestazioni finanziarie si riscontra come abbiamo incrementato gli utili a dispetto dei prezzi del bunker notevolmente più alti e di una crescita dei volumi containerizzati più bassa di quanto ci si aspettasse nella seconda metà del 2018" afferma l'amministratore delegato Søren Skou.

"Tuttavia, occorre che la redditività migliori".

I profitti netti comprese le operazioni sospese sono giunti sino a 3,2 miliardi di dollari USA, invertendo la perdita di 1,2 miliardi di dollari USA nel 2017.

Ad essi è stato dato impulso dalla conclusione della vendita della Maersk Oil nel 2018 e dalle svalutazioni apportate alla Maersk Drilling nel 2017.

Ma Skou afferma che la società è stata in grado di ridurre i costi mediante la propria nuova struttura.

"Nel corso del 2017 e 2028, abbiamo realizzato oltre 300 milioni di dollari USA di risparmi per mezzo di sinergie di raccolta in tutti i segmenti aziendali indotte per lo più dalla stretta collaborazione fra il nostro settore marittimo ed i terminal porte d'accesso, l'ulteriore ottimizzazione dei nostri terminal ed il miglioramento della pianificazione e dell'utilizzazione della capacità produttiva" ha detto.

L'acquisizione della Hamburg Süd ed il consolidamento delle due linee di navigazione avevano prodotto la rete e le sinergie operative" ha aggiunto.

"Oltre ai vantaggi per la rete, l'acquisizione ha altresì consentito una ulteriore utilizzazione dei terminal ed i vantaggi degli appalti congiunti.

Dal momento dell'acquisizione, abbiamo realizzato 420 milioni di dollari USA in sinergie dalla Hamburg Süd e le aspettative delle sinergie sono state pertanto riviste sino ad un minimo di 500 milioni di dollari USA per la fine del 2019, rispetto ai precedenti 350-400 milioni di dollari USA.

Separatamente, la Maersk ha annunciato di avere dato il via alla scissione ed al distinto processo di quotazione relativamente alla Maersk Drilling, come aveva annunciato nello scorso mese di agosto.

Le quote nella Maersk Drilling e delle sue partecipate, così come certe altre attività e passività, saranno conferite ad una nuova società che avrà la denominazione di The Drilling Company of 1972 e le sue azioni saranno ammesse agli scambi ed alla quotazione ufficiale presso la borsa Nasdaq di Copenaghen.

La Maersk afferma che cercherà l'approvazione della scissione da parte degli azionisti in occasione della propria assemblea generale il 2 aprile prossimo, mentre la pubblicazione della documentazione relativa alla scissione dovrebbe avvenire il 4 marzo.

"Previa tale approvazione della scissione, le quote della Maersk Drilling saranno distribuite agli azionisti della AP Møller-Maersk, che alla propria partecipazione azionaria alla AP Møller-Maersk aggiungeranno quella alla Maersk Drilling" ha dichiarato la Maersk.
(da: lloydsloadinglist.com, 22 febbraio 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
Barcellona
Monitoraggio istantaneo e preciso dei movimenti delle navi all'esterno e all'interno dello scalo
Il porto di Barcellona è stato dotato di un nuovo sistema radar per la sorveglianza e
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile