testata inforMARE
31 janvier 2023 - Année XXVII
Journal indépendant d'économie et de politique des transports
05:25 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 APRILE 2019

TRASPORTO FERROVIARIO

SULLE ALPI SVIZZERE ANCORA 300.000 CAMION DI TROPPO

Due anni dopo l'apertura del Tunnel di Base del Gottardo avvenuta nel 2016 il numero dei camion che sono transitati attraverso l'infrastruttura alpina svizzera avrebbe dovuto essere di meno di 650.000 all'anno.

Questa era l'ambizione del governo svizzero, ma l'obiettivo non è stato conseguito.

Nondimeno, il dirottamento modale potrebbe essere considerato un successo.

Questo è stato spiegato da René Sigrist, specialista in trasporti e logistica presso l'Ufficio Federale Svizzero dei Trasporti.

Lo ha fatto in occasione di un seminario in ordine alla politica di dirottamento modale della Svizzera nel corso della prima giornata del Freight & Terminal Forum, svoltosi dal 26 al 28 marzo a Utrecht nei Paesi Bassi.

"In seguito alla politica svizzera, 650.000 camion sono stati tolti dalla strada negli ultimi 20 anni.

Adesso siamo appena al di sotto di un milione di camion sulla strada ogni anno".

Più traffico sulla ferrovia

Portare più volumi di merci sulla ferrovia e via dalla strada in modo sostenibile: questo è l'intento della politica di dirottamento modale della Svizzera.

"Abbiamo l'esigenza di progettare le Alpi" afferma Sigrist.

La catena montuosa fa parte integrante del corridoio di trasporto merci che collega il porto di Rotterdam all'Italia meridionale.

Questo corridoio non a caso viene chiamato il Corridoio Reno Alpi.

Peraltro, la politica di dirottamento modale ha rappresentato altresì una risposta al numero sempre maggiore di camion sulla strada che causa congestioni.

Più merce trasportata per ferrovia è importante per l'intero continente europeo e la Svizzera sicuramente dipende dall'impegno dei paesi vicini, ammette Sigrist.

Ma il paese svolge al riguardo un ruolo di avanguardia.

Accordi con l'Unione Europea

La politica di dirottamento modale è in atto sin dal 2000, quando il paese siglò un accordo bilaterale con l'Unione Europea.

Allo scopo di limitare l'autotrasporto attraverso le Alpi, la Svizzera chiese l'istituzione di un addebito per i veicoli pesanti sul corridoio.

A sua volta, il paese promise di costruire il nuovo collegamento ferroviario attraverso le Alpi (NEAT).

Il collegamento ferroviario è stato considerato come ultimato con l'apertura del Tunnel di Base del Lötschberg nel 2004, mentre l'addebito è stato messo in atto fra il 2001 ed il 2004.

"L'addebito viene utilizzato per il rinnovamento e la manutenzione di ferrovie".

Lo spostamento modale è stato ulteriormente incoraggiato dall'apertura del Tunnel di base del Gottardo nel 2016.

L'anno prossimo verrà aperto al traffico il Tunnel di Base del Ceneri, rendendo praticabile l'intero asse nord-sud ai treni di altezza pari a 4 metri.

"Ciò diventerà visibile con l'orario del 2021" afferma Sigrist.

"Il NEAT è stato un elemento cruciale a supporto dello spostamento alla ferrovia mediante la riduzione dei costi di produzione e l'incremento della capacità" ha dichiarato Sigrist.

"Tuttavia, ci sono altri passi che sono stati fatti per raggiungere gli obiettivi fissati dal governo.

Abbiamo anche sovvenzioni a favore dei terminal.

I terminal in Svizzera hanno bisogno di essere aggiornati per diventare più efficienti".

Denaro disponibile

Nel 2016, è stato introdotto in Svizzera il fondo per le infrastrutture ferroviarie.

Questo fondo è destinato alla manutenzione ed al rinnovamento delle ferrovie, ma anche all'estensione della rete esistente.

"Stiamo parlando di piccoli passi per espandere la rete come necessario.

Abbiamo un piano di espansione che va fino al 2025, mentre ci si aspetta che il piano di espansione per il 2035 venga adottato dal parlamento alla fine di quest'anno".

Mentre all'espansione fino al 2025 sono stati assegnati 7 miliardi di franchi svizzeri, altri 12 miliardi di franchi svizzeri sono stati messi a bilancio per l'espansione fino al 2035.

"Questo fondo assicura la capacità delle infrastrutture del paese" spiega Sigrist.

"Se c'è un'esigenza, abbiamo la possibilità di espanderci.

Naturalmente ciò è soggetto ad approvazione, ma non dobbiamo lottare per avere i finanziamenti.

Questo fondo è attivo e lo resterà in futuro".

Capacità per il trasporto merci

Oltre al piano di espansione, la Svizzera ha una chiara politica rispetto all'assegnazione di capacità per il trasporto merci.

Essa è denominata Concezione di Utilizzazione della Rete, ha spiegato l'esperto di trasporti nel corso della conferenza.

"L'assegnazione si basa sull'uso della rete in un'ora standard, stabilendo le capacità dedicate a passeggeri e merci nell'orario annuale.

Questa proporzione di assegnazione è stabilita per i prossimi sei anni" afferma Sigrist.

L'orario 2019 è stato il primo ad essere modellato sulla base di questa metodologia.

Ad esempio, nel Tunnel del Gottardo esso consente il passaggio di sei treni merci all'ora.

La capacità reale sarebbe più alta, ma questa è la capacità minima che dovrebbe essere disponibile.

"Non è facile competere con l'assai popolare traffico passeggeri in Svizzera, ma allo stesso tempo vogliamo garantire una sufficiente capacità per le merci.

In tal modo, ci è stata assicurata questa capacità" ha spiegato.
(da: railfreight.com, 27 marzo 2019)



Nouvel appel de Grimaldi Euromed contre le plan de préemption de Moby
Milan
Il a été approuvé par le Tribunal à Milan le 24 novembre dernier.
Intelligence artificielle et navigation autonome
Tokyo
Ce sont les domaines d'activité dans lesquels les Japonais NYK et Ghelia coopéreront
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Constante
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Les conteneurs étaient égaux à 772.046 teu (+ 22,2%)
Satisfaction de Confitarme à l'égard de l'approbation par la commission parlementaire des dispositions relatives au crédit naval
Rome
Depuis de nombreuses années, depuis de nombreuses années, on s'efforce de faire en sorte que, à des fins de réglementation bancaire, le crédit naval soit progressivement assimilé à l'infrastructure.
LES DÉPARTS
Visual Sailing List
Départ
Destination:
- liste alphabétique
- liste des nations
- zones géographiques
Investir dans l'économie bleue pour créer des emplois, augmenter les niveaux de revenu et réduire les émissions
Losanne
Ceci suggère une étude scientifique publiée dans "Frontiers in Marine Science"
Inauguré à Arenzano la nouvelle Ecole de Haute Formation de Médecins de Bordo
Arenzano
Messine (Assarpowners): Il s'agit d'une réponse concrète à la nécessité réelle et impérieuse d'assurer la santé et la sécurité de ceux qui naviguant
L'an dernier, le trafic de marchandises dans les ports sud-coréens a diminué de -2,3%
Séoul
Les conteneurs étaient égaux à 28,8 millions de teu (-4,1%)
Initiative pour activer Livourne un chemin ITS dédié à la logistique et au transport
Livourne
A Noghere, un nouveau pôle de production intégré au port de Trieste
Trieste
Le Port System Authority de la mer Adriatique orientale a acheté une superficie de 350 000 mètres carrés.
Lundi à Rapallo se tiendra dans la première édition de "Transport, Transport & Intermodal Forum"
Gênes
La situation actuelle et les perspectives du secteur maritime et logistique seront analysées.
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Deux des groupes techniques de l'association se réuniront: celui spécialisé sur le thème des relations port-ville et celui des urbanistes.
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
Ligure
Sera employé sur une route transatlantique
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
RINA a acheté American Patrick Engineering
Gênes
Il s'agit d'une société active de conseil en ingénierie principalement dans les domaines de l'infrastructure, des transports et des énergies renouvelables
PORTS
Ports Italiens:
Ancône Gênes Ravenne
Augusta Gioia Tauro Salerne
Bari La Spezia Savone
Brindisi Livourne Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palerme Trieste
Civitavecchia Piombino Venise
Interports Italiens: liste Ports du Monde: Carte
BANQUE DES DONNÉES
Armateurs Réparateurs et Constructeurs de Navires
Transitaires Fournisseurs de Navires
Agences Maritimes Transporteurs routiers
MEETINGS
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Vous rencontrerez deux groupes techniques ...
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
››› Archives
REVUE DE LA PRESSE
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Index Revue de la Presse
FORUM des opérateurs maritimes
et de la logistique
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archives
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Numéro de TVA: 03532950106
Presse engistrement: 33/96 Tribunal de Gênes
Direction: Bruno Bellio
Tous droits de reproduction, même partielle, sont réservés pour tous les pays
Cherche sur inforMARE Présentation
Feed RSS Places publicitaires

inforMARE en Pdf
Mobile