testata inforMARE
31 January 2023 - Year XXVII
Independent journal on economy and transport policy
04:11 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 APRILE 2019

LOGISTICA

NUOVA VIA DELLA SETA: OPPORTUNITÀ PER LA LOGISTICA EUROPEA?

Il megaprogetto cinese della Nuova Via della Seta ha scosso il mondo logistico con un volume di investimenti di approssimativamente un trilione di euro.

Sebbene vi siano incertezze in ordine a come le imprese europee possano contribuire all'iniziativa OBOR (One Belt, One Road) e trarne vantaggio, esistono opportunità per partecipare allo sviluppo con la giusta strategia.

La Cina punta a far rivivere l'antica Via della Seta con il megaprogetto "One Belt, One Road" (una cintura, una via).

L'iniziativa è finalizzata a contribuire al trasporto di merci per strada, ferrovia e nave fra l'Asia, l'Africa e l'Europa, promovendo perciò la cooperazione economica fra i paesi europei e migliorando i traffici internazionali e le reti infrastrutturali.

Inoltre, il Regno di Mezzo ha in programma la conclusione di accordi di libero scambio, l'istituzione di zone economiche speciali e la messa in atto di procedure di sdoganamento semplificate.

I settori della logistica e dei trasporti in Europa in particolare potrebbero trarre notevoli vantaggi da questo.

Più flussi di merci, più logistica

Ad esempio, la Deutsche Bahn si aspetta di incrementare in modo significativo il proprio trasporto di merci terrestre.

La società ha stimato che nel 2018 sono avvenute approssimativamente 90.000 movimentazioni containerizzate distribuite su oltre 3.600 treni fra la Cina e l'Europa.

Essa stima che questa cifra sarà nell'ordine di 100.000 contenitori nel 2020.

Il fornitore di servizi logistici Rhenus assicura il trasporto da porta a porta sia in Asia che in Europa attraverso una rete internazionale.

"Abbiamo risposto alla domanda in aumento di tratte alternative con progetti per il trasporto stradale e ferroviario con l'ausilio di nostri siti.

Le competenze in loco sono essenziali per il trasporto sicuro, veloce ed efficiente delle merci" dichiara Tobias Bartz, amministratore delegato della Rhenus.

Una cosa è chiara: la Nuova Via della Seta incrementerà notevolmente il numero delle merci trasportate fra Cina ed Europa.

"Allo stesso tempo, essa presenta notevoli problematiche per le imprese, specialmente a causa delle differenze geografiche, culturali ed economiche.

La logistica dei trasporti assicura una piattaforma per scambiare e mettere in rete a livello internazionale" spiega Gerhard Gerritzen, consigliere di amministrazione della Messe München GmbH.

Dove ci sono opportunità, ci sono anche rischi

Il governo cinese sostiene che la sua iniziativa ha a che fare con la pace, l'integrazione e la sicurezza.

Allo stesso tempo, la Cina vuole rafforzare la propria influenza politica e aprire nuovi mercati di vendita.

In pratica, è difficile per le imprese estere avere a che fare con la concorrenza cinese o rendersi conto delle gare d'appalto in tempo utile.

La maggior parte dei progetti vengono assegnati ad imprese cinesi.

Secondo un'indagine condotta dalla Camera di Commercio Tedesca nel 2017, due terzi delle imprese tedesche interpellate in Cina dubitano se i loro investimenti nella Nuova Via della Seta avranno mai un impatto positivo sulle proprie attività.

Tuttavia, grosso modo il 30% delle imprese tedesche operative in Cina sono coinvolte nell'OBOR o almeno stanno prendendo in considerazione la possibilità di parteciparvi.

Si tratta decisamente del passo giusto da compiere per stabilire presto contatti aziendali adeguati in Cina e nei mercati terzi.

Il Pakistan come caso esemplare

Con la dovuta cautela, la Via della Seta sta già mostrando effetti positivi.

Andreas Breinbauer, vice cancelliere dell'Università di Scienze Applicate dell'Istituto per la Promozione Professionale BFI di Vienna e capo dipartimento degli studi superiori per la gestione della logistica e dei trasporti, ha segnalato il Pakistan: sinora, vi sono stati investiti 60 miliardi di dollari USA e la maggior parte dei progetti sono stati completati.

Di conseguenza, la crescita del PIL pakistano si è incrementata dal 3,5% al 6% fra il 2013 ed il 2017 secondo dati cinesi.

Tuttavia, è anche chiaro che la Cina sta perseguendo interessi geopolitici nella regione ed in particolare in relazione all'India.

D'altro canto, il 70% dei paesi della Via della Seta hanno un reddito pro capite del PIL al di sotto della media mondiale secondo Breinbauer.

C'è una grande domanda di investimenti in infrastrutture fra Europa e Cina che non può essere soddisfatta senza la Cina.

Un'infrastruttura che funziona è a sua volta la base per l'industrializzazione ed una ulteriore ripresa economica.

"Di conseguenza, i responsabili della politica cinesi ravvisano l'opportunità di realizzare in questa regione filiere di valore locali che apportino vantaggi a tutti i paesi partecipanti" ha spiegato Breinbauer.

Gli investimenti cinesi in paesi in crisi potrebbero altresì stabilizzare la regione, cioè "generare una sorta di ritorno alla pace".

"Gli investimenti multilaterali e soprattutto cinesi in infrastrutture e logistica dovrebbero inoltre apportare vantaggi alle imprese europee".
(da: bulk-distributor.com, 19 marzo 2019)



New appeal of Grimaldi Euromed against the ok to the Moby's pre-emptive plan
Milan
It was approved by the General Court in Milan last November 24
Artificial intelligence and autonomous navigation
Tokyo
They are the fields of activity in which the Japanese NYK and Ghelia will cooperate
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
Constancy
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
The containers were equal to 772,046 teu (+ 22.2%)
Confitweapon's satisfaction with the EU parliamentary committee's approval of the provisions on naval credit
Rome
For many years, it has been for many years to strive to ensure that, for bank regulatory purposes, the naval credit is gradually assimilated to infrastructure.
SAILING LIST
Visual Sailing List
Departure ports
Arrival ports by:
- alphabetical order
- country
- geographical areas
Investing in the Blue Economy to create jobs, raise income levels, and reduce emissions
Losanne
This suggests a scientific study published in "Frontiers in Marine Science"
Inaugurated in Arenzano the new School of High Training for Doctors of Bordo
Arenzano
Messina (Assshipowners) : It is a concrete response to the real and compelling need to ensure the health and safety of those navigating
Last year, freight traffic in South Korean ports decreased by -2.3%
Seoul
The containers were equal to 28.8 million teu (-4.1%)
Initiative to activate Livorno an ITS path dedicated to logistics and transport
Livorno
To Noghere a new productive cluster integrated at the port of Trieste
Trieste
The Port System Authority of the Eastern Adriatic Sea has purchased an area of 350,000 square meters
Monday in Rapallo will be held in the first edition of "Shipping, Transport & Intermodal Forum"
Genoa
The current situation and prospects of the maritime and logistics sector will be analyzed.
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
Two of the association's technical groups will meet : the one specialized on the theme of port-city relations and that of urban planners.
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Go Ligure
Will be employed on a transatlantic route
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
RINA bought American Patrick Engineering
Genoa
It is an active engineering consulting firm primarily in the fields of infrastructure, transport and renewable energy
PORTS
Italian Ports:
Ancona Genoa Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Leghorn Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venice
Italian Interports: list World Ports: map
DATABASE
ShipownersShipbuilding and Shiprepairing Yards
ForwardersShip Suppliers
Shipping AgentsTruckers
MEETINGS
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
You will meet two technical groups ...
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
››› Meetings File
PRESS REVIEW
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Press Review File
FORUM of Shipping
and Logistics
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› File
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genoa - ITALY
phone: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
VAT number: 03532950106
Press Reg.: nr 33/96 Genoa Court
Editor in chief: Bruno Bellio
No part may be reproduced without the express permission of the publisher
Search on inforMARE Presentation
Feed RSS Advertising spaces

inforMARE in Pdf
Mobile