testata inforMARE
31 janvier 2023 - Année XXVII
Journal indépendant d'économie et de politique des transports
05:52 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 LUGLIO 2019

TRASPORTI ED AMBIENTE

MAERSK: VERSO UN FUTURO A CARBONIO ZERO

Il cambiamento dei modelli meteorologici, l'aumento del livello dei mari e la diminuzione della biodiversità.

Stiamo già sperimentando l'impatto materiale del cambiamento climatico che è diventato una delle più importanti questioni cui il mondo si trova di fronte oggi.

Poiché il trasporto marittimo rappresenta il 2-3% delle emissioni globali di CO2 e l'80% circa dei viaggi dei traffici marittimi mondiali, il settore detiene un notevole potenziale per contribuire a realizzare un'economia neutrale rispetto al carbonio entro il 2050, contribuendo a raggiungere la meta dell'Accordo di Parigi di restare ben al di sotto dell'aumento di temperatura di 2°C.

Al fine di accelerare la transizione ad un trasporto marittimo neutrale rispetto al carbonio, la Maersk ha stabilito un nuovo ed ambizioso obiettivo nel 2018 consistente nell'avere emissioni nette di CO2 derivanti dalle operazioni pari a zero entro il 2050.

Navi neutrali rispetto al carbonio dal 2030

Dato che la vita di una nave è di 20-25 anni, la Maersk deve poter disporre di navi neutrali rispetto al carbonio commercialmente redditizie entro il 2030 per poter raggiungere l'obiettivo del 2050.

Lo sviluppo di nuovi carburanti e nuove tecnologie navali così come l'ottimizzazione delle reti saranno i maggiori settori di apporto in tal senso.

"Investiremo significative risorse in innovazione e tecnologia della flotta al fine di migliorare la fattibilità tecnica e finanziaria delle soluzioni decarbonizzate" continua Toft.

Nel corso degli ultimi quattro anni, la Maersk ha investito circa 1 miliardo di dollari USA e ha assunto più di 50 ingegneri all'anno ai fini dello sviluppo e dell'impiego di soluzioni efficienti dal punto di vista energetico.

L'attenzione è rivolta al reperimento di specifiche soluzioni per il trasporto marittimo, dal momento che l'industria richiede soluzioni diverse rispetto a quelle del trasporto su strada, per ferrovia o via aria.

Ad esempio, ci si aspetta che il camion elettrico trasporti un carico massimo di due contenitori da 20 piedi e percorra 800 km con una ricarica.

In confronto, una nave che trasporta migliaia di container da Panama a Rotterdam viaggia per circa 8.800 km.

Con una durata delle batterie breve e l'assenza di punti di ricarica lungo la rotta nuove soluzioni sono imperative.

"L'unico modo possibile per conseguire la tanto necessaria decarbonizzazione nel nostro settore è il completo trasferimento ai nuovi carburanti ed alle nuove filiere distributive neutrali rispetto al carbonio" afferma Søren Toft, responsabile operativo della Maersk.

Richiesta di collaborazione

Da diversi anni la Maersk ha assunto un ruolo di primo piano per conto del settore allo scopo di migliorare l'efficienza energetica.

Di conseguenza, la società ha conseguito una riduzione relativa del 41% delle emissioni di CO2 derivanti dalle proprie attività rispetto al 2008.

La compagnia di navigazione si è data da fare per scindere le emissioni dalla crescita dei traffici e continua a concentrarsi sui milioramenti all'efficienza.

L'obiettivo per l'effiicienza della Maersk, che ora punta ad una riduzione del 60% relativa ad un carico movimentato entro il 2030 rispetto al punto di partenza del 2008, è stato allineato alla strategia dell'IMO (International Maritime Organization) per le riduzioni dei gas serra nel trasporto marittimo.

Tuttavia, il problema del cambiamento climatico può essere risolto solamente diventando neutrali rispetto al carbonio dato che l'efficienza non sarà abbastanza.

Poiché l'attuale tecnologia si dimostra insufficiente, la Maersk riconosce la necessità di innovazione e collaborazione in tutto il settore.

"Andando avanti non possiamo farlo da soli" afferma Toft.

Mediante la fissazione dell'ambizioso obiettivo di emissioni nulle entro il 2050, la Maersk spera di ispirare i ricercatori, gli sviluppatori di tecnologia, gli investitori, i proprietari dei carichi ed i legislatori a mettersi assieme per sviluppare in collaborazione e sponsorizzare le soluzioni sostenibili che dobbiamo ancora vedere nel settore marittimo.

Al di là dei carburanti e della tecnologia navale

La ricerca e lo sviluppo saranno essenziali per far sì che il settore abbandoni l'odierna tecnologia basata sui fossili.

E non si tratta meramente di sviluappre nuovi modelli progettuali delle navi, secondo John Kornerup Bang, responsabile della strategia sostenibile e consulente capo per il cambiamento climatico alla Maersk.

"La realizzazione di una nuova filiera logistica ed il cambiamento delle strutture incentivanti nel mercato per supportare queste nuove soluzioni è molto importante e questo è il motivo per cui stiamo chiedendo a tutti gli attori correlati al settore dello shipping di aggregarsi a questo percorso" afferma.

Il modo in cui si svilupperà il cambiamento climatico avrà un impatto sulla strategia aziendale, sulle prestazioni e sulle condizioni di mercato a livello globale: per la Maersk, i suoi fornitori ed i suoi clienti.

Nel 2019 la Maersk è disponibile all'avvio di un dialogo aperto e collaborativo con tutte le parti possibili per affrontare una delle questioni più importanti del mondo: il cambiamento climatico.

Contribuire agli obiettivi globali

Gli SDGs (Obiettivi di Sviluppo Sostenibili) dell'ONU hanno definito un nuovo e potenziato spazio per attività destinate a contribuire alla soluzione delle principali problematiche a livello globale, come la sempre maggiore urgenza di affrontare il cambiamento climatico.
(da: hellenicshippingnews.com, 27 giugno 2019)



Nouvel appel de Grimaldi Euromed contre le plan de préemption de Moby
Milan
Il a été approuvé par le Tribunal à Milan le 24 novembre dernier.
Intelligence artificielle et navigation autonome
Tokyo
Ce sont les domaines d'activité dans lesquels les Japonais NYK et Ghelia coopéreront
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Constante
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Les conteneurs étaient égaux à 772.046 teu (+ 22,2%)
Satisfaction de Confitarme à l'égard de l'approbation par la commission parlementaire des dispositions relatives au crédit naval
Rome
Depuis de nombreuses années, depuis de nombreuses années, on s'efforce de faire en sorte que, à des fins de réglementation bancaire, le crédit naval soit progressivement assimilé à l'infrastructure.
LES DÉPARTS
Visual Sailing List
Départ
Destination:
- liste alphabétique
- liste des nations
- zones géographiques
Investir dans l'économie bleue pour créer des emplois, augmenter les niveaux de revenu et réduire les émissions
Losanne
Ceci suggère une étude scientifique publiée dans "Frontiers in Marine Science"
Inauguré à Arenzano la nouvelle Ecole de Haute Formation de Médecins de Bordo
Arenzano
Messine (Assarpowners): Il s'agit d'une réponse concrète à la nécessité réelle et impérieuse d'assurer la santé et la sécurité de ceux qui naviguant
L'an dernier, le trafic de marchandises dans les ports sud-coréens a diminué de -2,3%
Séoul
Les conteneurs étaient égaux à 28,8 millions de teu (-4,1%)
Initiative pour activer Livourne un chemin ITS dédié à la logistique et au transport
Livourne
A Noghere, un nouveau pôle de production intégré au port de Trieste
Trieste
Le Port System Authority de la mer Adriatique orientale a acheté une superficie de 350 000 mètres carrés.
Lundi à Rapallo se tiendra dans la première édition de "Transport, Transport & Intermodal Forum"
Gênes
La situation actuelle et les perspectives du secteur maritime et logistique seront analysées.
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Deux des groupes techniques de l'association se réuniront: celui spécialisé sur le thème des relations port-ville et celui des urbanistes.
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
Ligure
Sera employé sur une route transatlantique
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
RINA a acheté American Patrick Engineering
Gênes
Il s'agit d'une société active de conseil en ingénierie principalement dans les domaines de l'infrastructure, des transports et des énergies renouvelables
PORTS
Ports Italiens:
Ancône Gênes Ravenne
Augusta Gioia Tauro Salerne
Bari La Spezia Savone
Brindisi Livourne Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palerme Trieste
Civitavecchia Piombino Venise
Interports Italiens: liste Ports du Monde: Carte
BANQUE DES DONNÉES
Armateurs Réparateurs et Constructeurs de Navires
Transitaires Fournisseurs de Navires
Agences Maritimes Transporteurs routiers
MEETINGS
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Vous rencontrerez deux groupes techniques ...
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
››› Archives
REVUE DE LA PRESSE
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Index Revue de la Presse
FORUM des opérateurs maritimes
et de la logistique
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archives
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Numéro de TVA: 03532950106
Presse engistrement: 33/96 Tribunal de Gênes
Direction: Bruno Bellio
Tous droits de reproduction, même partielle, sont réservés pour tous les pays
Cherche sur inforMARE Présentation
Feed RSS Places publicitaires

inforMARE en Pdf
Mobile